Esta, saranno richiesti i profili social media dei turisti

Per il visto elettronico per gli Stati Uniti non basterà il passaporto: saranno richiesti i profili Facebook, Twitter

Non solo il passaporto, le impronte digitali, la posizione lavorativa: presto per il visto elettronico Esta (Electronic System for Travel Authorization) per gli Usa richiederà l’accesso ai profili social dei turisti che vogliono entrare negli Stati Uniti.

Il Dipartimento di Sicurezza degli Stati Uniti  ha infatti richiesto che i moduli per l’Esta, i form I-94 (Arrival – Departure Record e I-94W (Nonimmigrant Visa Waiver Arrival – Departure) contengano anche dei campi dedicati ai link dei profili social di chi li compila.
I turisti che si troveranno a compilare i moduli dovranno dunque riempire un nuovo campo relativo alla propria presenza online, indicando il proprio “Social media identifier“. All’inizio tuttavia la compilazione sarà facoltativa.

Le informazioni potranno essere utilizzate per attività investigative o per contattare l’utente.
E se il profilo non fosse pubblico? Non è ancora chiaro se verrà chiesto ai gestori dei social network (Facebook, Linkedin, Instagram e Twitter) di poter accedere anche alla parte privata dei profili.

“Raccogliere i dati dei social media – spiega il Dipartimento di Sicurezza Usa -migliorerà l’attuale processo investigativo, ci fornirà con maggiore chiarezza su possibili attività non consentite e potrà essere utilizzato dagli inquirenti per analizzare meglio ogni singolo caso”.

La richiesta del Dipartimento di Sicurezza non è ancora stata approvata dal governo: se lo fosse, potrebbe essere già operativa da settembre.

Esta, saranno richiesti i profili social media dei turisti