Cosa mangiare a Londra: i piatti tipici da assaggiare

Londra è una città tutta da scoprire sopratutto dal punto di vista gastronomico. Di seguito qualche consiglio utile su cosa mangiare in questa città

Nonostante Londra sia una delle città più visitate dell’intero globo, essa non stupisce mai di riservare delle grandi sorprese da ogni punto di vista. Così recandosi nella capitale del Regno Unito e dell’Irlanda del Nord, si scoprono molti piatti nuovi. Certo, come in ogni altra città inglese, nella megalopoli britannica è possibile assaggiare dei fish and chips praticamente ovunque. Questi godono di una preparazione unica nel loro genere e assaggiare il tipico piatto inglese nella capitale dell’Inghilterra è un’esperienza che tutti dovrebbero provare per almeno una volta nella vita. Non farlo, sarebbe un po’ come venire in Italia senza assaggiare mai la pizza, oppure come andare in Giappone e non provare il sushi locale. Perciò, il primo dei piatti da ordinare a Londra rimane comunque il famoso fish&chips britannico.

Esso viene preparato con il merluzzo, che subisce varie lavorazioni per mano dei cuochi inglesi e viene servito a tavola leggermente salato insieme a un contorno di patate. Piatto semplicemente squisito. Tuttavia, può capitare che recandosi in un ristorante di Londra e leggendo il menù si arrivi a non capire di quali piatti si tratta e gli ingredienti sono spesso così tanti che ci si perde. Questo perché nessuno sopravviverebbe, se a Londra si mangiassero solo i fish&chips e la scelta dei piatti (per lo più sconosciuta agli stranieri) è così vasta, che bisogna ancora imparare a conoscerli tutti. Partendo dalla colazione, bisogna sapere che la Full English Breakfast è il piatto servito più frequentemente. Questo poiché la tipica colazione inglese, con uova, salsiccia e pane, dona le forze e le energie necessarie per tutta la giornata.

Così il pranzo inglese prevede solo un piccolo spuntino, mentre la gran parte delle calorie viene assunta proprio con la colazione. La English Breakfast viene ampiamente servita nella maggior parte dei caffè, ristoranti e, sopratutto, nei pub. I pub, in passato come al giorno d’oggi, sono i luoghi più frequentati a Londra. Gli inglesi vi vanno per vedere le partite di calcio della loro squadra preferita, per bere insieme agli amici, per mangiare in compagnia o semplicemente per trascorrere il tempo in modo divertente. La colazione tipicamente inglese servita in uno di pub simili non è solo buona da assaggiare, ma rappresenta piuttosto un’esperienza che bisogna realizzare per sentirsi un cittadino inglese in tutto e per tutto. La Full English Breaksfast viene servita come unico piatto.

Si consiglia di accompagnarla da una tazza di tè o caffè.
È, invece, sconsigliato mangiare la colazione inglese insieme a della birra. Piuttosto è meglio accompagnare la English Breakfast da un bicchiere di succo di frutta (si consiglia l’arancia). Al posto della tipica colazione inglese si può assaggiare il Hot Buttered Smoked Fish. Si tratta di pesce affumicato e ripassato al forno insieme a del burro. Tale piatto va servito insieme a un uovo. Una volta terminata la colazione si può andare in giro per Londra, trovando, specialmente nel centro, vari chioschi che preparano il cibo da strada per i passanti.

Se proprio si vuole mangiare uno spuntino nel periodo tra la colazione e il pranzo, si può fermarsi a prendere un hot-dog, un panino con salsiccia, delle crepés da portare via, oppure semplicemente comprare uno yogurt. E se arrivati all’ora di pranzo si ha ancora fame, è meglio recasi presso uno dei ristoranti presenti nella zona di viaggio e ordinare dello Sausages and Mash. Si tratta di salsiccia e puré di patate. La carne è spesso di maiale, ma in alcuni posti è possibile trovare delle salsicce di cinghiale chiamati wild boar. Insieme allo Sausages and Mash viene servita la gravy sauce: un brodo di carne da versare sul puré di patate. In alternativa si possono ordinare i Pies: trattasi di tortini di pasta serviti con il puré di patate o con delle verdure. Tale pietanza è largamente utilizzata sull’isola della Gran Bretagna sin dall’epoca dei romani ed è ampiamente apprezzata dal pubblico inglese.

La specialità stessa del piatto varia dagli Steak and Kidney (ovvero bocconcini di bistecca cotti nella birra) agli Chiken and Mushrooms (cioè una crema fatta a base di pollo e funghi). A tutte queste pietanze ci sono delle alternative di tipo vegetariano. Nei giorni festivi a Londra viene preferito da mangiare il Sunday Roast. Quest’ultimo è un arrosto di carne servito a fette con delle patate, verdure e una salsa gravy a scelta. La scelta della carne varia dal manzo (insieme allo Yorkshire pudding), alla carne di maiale con salsa di mele, all’agnello, con una salsa preparata a base di menta e mirtilli rossi. Infine ai turisti può essere servito anche del pollo con lo stuffing (un farcito a base di care, verdura e pan grattuggiato). In molti dei pub c’è un’alternativa vegetariana anche a questo piatto: il Veg o il Nut Roast.

Cosa mangiare a Londra: i piatti tipici da assaggiare