Corsi di subacquea per bambini: a che età incominciare?

I corsi di subacquea permettono di diffondere questa splendida attività anche tra i più piccoli, ecco dunque alcuni consigli per favorire l'approccio adeguato

I corsi di subacquea aiutano ad apprendere dei metodi di addestramento relativi alle tecniche d’immersione. Poiché si tratta di una pratica del tutto divertente e rilassante, sono sempre di più i giovani che manifestano interesse per questa attività. Numerose scuole didattiche permettono a bambini ed adolescenti di avvicinarsi al mondo dell’immersione subacquea. Proprio per questo al giorno d’oggi sono disponibili tantissime attrezzature progettate appositamente per il loro utilizzo, al fine di facilitarne l’apprendimento.

Questa pratica si è ormai diffusa in tutto il mondo e come tale ha messo a disposizione svariati programmi dedicati all’insegnamento per i bambini, al fine di garantire la totale sicurezza. Da numerose analisi è emerso infatti che il rischio di eventuali pericoli relativi a tale attività svolta dai più piccoli è molto ridotto ma, trattandosi sempre di una pratica piuttosto impegnativa, è indispensabile attuare le dovute tutele durante le immersioni. Uno dei dubbi più comuni è infatti quello relativo all’età da cui è possibile iniziare a seguire i corsi di subacquea.

Fattori come crescita, sviluppo e maturità variano da bambino a bambino. A causa di ciò non è possibile determinare l’età giusta, poiché spesso alcuni soggetti non posseggono le giuste facoltà psicologiche e fisiche. Si tratta di un’attività che richiede molta attenzione, giudizio e responsabilità. Non è detto che tali aspetti non possano svilupparsi precocemente anche nei più piccoli e dunque possono essere pronti a intraprendere questo percorso in cui il rispetto delle regole è fondamentale. Un bambino dev’essere cosciente del senso del pericolo e in alcuni minorenni questa maturità può manifestarsi intorno i 12 anni.

Proprio per questo è fondamentale appurare che il piccolo sappia muoversi in totale sicurezza in caso di eventuali emergenze subacquee come saper gestire l’aria a disposizione o affrontare correnti e malfunzionamenti. A tal proposito l’età minima consigliata è 15 anni. Ciò non toglie che alcune scuole abbiano ridotto i limiti di età mettendo a disposizione i propri corsi di subacquea per bambini e adolescenti. Esplorare il mondo marino favorisce dunque lo sviluppo della disciplina e permette di vivere esperienze indimenticabili in un periodo odierno dove ormai i bambini tendono a fare una vita sedentaria con relativo abuso di telefonini e tecnologia.

Corsi di subacquea per bambini: a che età incominciare?