Corcula: piccolo paradiso di fronte a casa

Dalla roccia alla sabbia, ecco le bellezze di una magnifica isola della Croazia

Foto di SiViaggia

SiViaggia

Redazione

Il magazine dedicato a chi ama viaggiare e scoprire posti nuovi, a chi cerca informazioni utili.

Di fronte alla nostra penisola si trova la Croazia con il bellissimo arcipelago della Dalmazia. Tra queste isole vi è Corcula: una combinazione unica di bellezze naturali e tradizione millenaria di storia e cultura.

Corcula, con la sua superficie di 270 km quadrati, è per grandezza la sesta isola dell’Adriatico. Dai primi decenni del Novecento l’isola accoglie turisti da tutta Europa. Particolarmente importante è il cosiddetto “turismo sanitario”, favorito dal clima mite, dall’aria salubre, dal mare incontaminato e dai fanghi terapeutici presenti in varie parti dell’isola. L’isola infatti gode di temperature gradevoli da marzo fino a novembre.

Corcula ha bellissime spiagge sia di sabbia sia di ghiaia. Nella parte Sud-occidentale dell’isola la costa è prevalentemente rocciosa, con baie e insenature di ghiaia. In questa zona si trova Prizba, una costa molto frastagliata con insenature e isolotti. Si trovano anche due piccole penisole: Ratak e Priscapac.

Grazie agli isolotti presenti la costa è riparata dai venti provenienti da Sud, che soffiano soprattutto nel periodo invernale. Per chi invece predilige i litoranei sabbiosi, la zona di Lumbarda vanta alcune delle migliori spiagge sabbiose della Dalmazia. Spiagge circondate da una natura incontaminata e dal mare cristallino. Se avete un animale da compagnia potrete portarlo con voi nella zona denominata “Lenga Brendana”: una striscia isolata di spiaggia pet friendly.

Come spesso accade nelle isole il miglior modo per visitarle è quello di noleggiare un gommone o una piccola imbarcazione. In tal modo si potrà trascorrere del tempo in una natura incontaminata, lontano dal caos e dalla confusione di spiagge affollate accessibili a tutti. Infatti, non tutte le spiagge di Corcula sono raggiungibili via terra. In alternativa si può partecipare a piccoli tour dell’isola forniti dagli abitanti. Sull’isola sono presenti mezzi pubblici ed è possibile noleggiare auto o mezzi a due ruote per spostarsi in libertà.

Come arrivare a Corcula: vista la vicinanza della Croazia all’Italia, uno dei mezzi più convenienti è sicuramente il traghetto. Soprattutto nel periodo estivo, vi sono partenze quotidiane da alcuni porti italiani, in particolare da Venezia, Ancona e Bari. Una volta arrivati a Dubrovnik o a Spalato vi sarà un servizio di traghetti o catamarani che arriverà direttamente all’isola. In alternativa si può raggiungere la Croazia in aereo per poi prendere il traghetto che arriva proprio a Corcula.

Immagini: Depositphotos