Come viaggiare e portare il cane in bicicletta in tutta sicurezza

Il cane in bici ha sempre rappresentato un problema. Dove metterlo? Come portarlo con sé? Qui di seguito troverete qualche suggerimento

<p>Viaggiare con il cane in bici è più di una tradizione europea, è, ormai una cultura di massa. Una di quelle che vanno persino contro il Codice della Strada, il quale, all’articolo numero 182 recita chiaramente: è vietato trasportare gli animali su un veicolo a due ruote. La multa per i trasgressori può salire fino ai 100 euro. Eppure questo non sembra impensierire troppo i ciclisti nostrani che, nonostante tutto, sembrano vogliosi di farsi accompagnare da un amico animale durante il viaggio. Spesso, però, il trasporto avviene male e a causa di problemi sulla strada , il cane rischia di cadere.

Le soluzioni per trasportare il cane in bici sono tante. Ci sono dei piccoli trasportini, da montare direttamente sul telaio del veicolo, ma è possibile acquistare anche delle cargobike, utili per viaggiare in bici trainando il cane. Inoltre, esistono i nuovi sport, inventati da poco, come il dog scootering e il bikejoring. Per esempio il bikejoring permetterebbe al cane di trainare il padrone sulla bici. Certo, all’inizio si potrebbe pensare che sarebbe impegnativo per il cane. Ma la presenza di ruote e il momento angolare rendono tutto più facile.

Il dog scootering, invece, è nato negli Stati Uniti e praticandolo il cane tira avanti il padrone su di un monopattino dotato di freni da mountain bike. I cani, che per fortuna sono molto più resistenti degli esseri umani, si divertono un mondo a trainare il loro padrone. E in contempo hanno tanto divertimento. Cosa si potrebbe volere di più? Inoltre, questi due sport non vanno contro gli articoli imposti dal Codice della Strada italiano. Per viaggiare con il cane in bici, però, la soluzione più popolare sembra quella di montare un cesto-trasportino sulla parte anteriore della bicicletta.

Tutti i componenti vengono adattati alla massa aggiuntiva. Calcolando il peso del cane in bici, si dovranno risistemare le sospensioni, gli ammortizzatori e così via. Questa soluzione è rischiosa per via di questioni legislative elencate prima, ma è la preferita sopratutto per via del sentimento d’amicizia che il cane è in grado di offrire al viaggiatore. In ogni caso, è caldamente consigliato comprare un casco per il cane e anche per sé stessi. Anche lo specchietto retrovisore resta un fedele alleato durante un viaggio in bici con della compagnia. Bisogna sistemarne l’angolazione e utilizzare i freni evitando spiacevoli incidenti.

</p>

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come viaggiare e portare il cane in bicicletta in tutta sicurezza