Birmania, il monastero sul vulcano coperto da bottiglie di whisky

Il santuario si chiama Monte Popa ed è meta di pellegrinaggio per gli alcolisti

monastero-monte-popa-birmaniaIn Birmania c’è un monastero sacro agli alcolisti: si chiama Monte Popa ed è raggiungibile percorrendo 777 ripidi scalini, in mezzo alle scimmie che si aggirano numerose in questo luogo suggestivo.

Mount Popa si trova a 50 chilometri da Bagan, nella Birmania centrale, ed è considerato l’Olimpo del Myanmar.

Oltre infatti a trovarsi arroccato in cima a un vulcano, Monte Popa è il centro spirituale e la sede dei 37 Nat, spiriti di eroi morti in circostanze tragiche, venerati nella tradizione buddista nonché temuti in quanto particolarmente inquieti e vendicativi.
Le statue degli spiriti Nat sono raccolte in una stanza, principale attrazione per i turisti in visita al santuario.

Dei  37 spiriti del Monte Popa uno dei più popolari è quello di Min Kyawzwa, morto per abuso di alcool e dunque divenuto protettore degli alcolisti. Il tempio a lui dedicato è meta di pellegrinaggio per gli alcolizzati più devoti e il suo tempio è ricoperto di bottiglie di whisky, portate in omaggio al tormentato spirito per ingraziarselo.

Birmania, il monastero sul vulcano coperto da bottiglie di whisky