Bagagli smarriti? Ecco i più strani

Diminuisce il numero di bagagli smarriti, ma gli oggetti dimenticati a bordo degli aerei fanno pensare… E tu, cos'hai dimenticato?

Vi ricordate l’agosto del 2007 quando furono persi centinaia e centinaia di bagagli negli aeroporti di Fiumicino, Malpensa, Heathrow? Molti ebbero le vacanze rovinate a causa dei disguidi. Qualcuno il bagaglio lo ritrovò subito, altri lo ricevettero al ritorno dalle ferie, ma molti non lo rintracciarono affatto. Ebbene, oggi le cose dovrebbero essere migliorate.

 

Secondo il Baggage Report 2009, lo studio annuale condotto dalla SITA (Società Internazionale Telecomunicazioni Aeronautiche) che riguarda la questione dei bagagli negli aeroporti, la quantità di valigie consegnate in ritardo, danneggiate o trafugate è diminuito di un quinto nell’ultimo anno: da 42,4 milioni del 2007 ai 32,8 milioni nel 2008.

Il numero di bagagli che è andato definitivamente perso o rubato è calato da 1,28 milioni del 2007 ai 736 mila del 2008. La buona notizia è dovuta al miglioramento dei servizi da parte delle società coinvolte, come la IATA e la stessa SITA.

 

Ma i bagagli mai ritirati, che giacciono sugli scaffali dell’Ufficio Oggetti Smarriti dove vanno a finire? A Malpensa è stata indetta un’asta a cui hanno partecipato decine di persone. E se ne sono viste delle belle.

C’è chi si è aggiudicato centinaia di telefonini, iPod e fotocamere, chi si è preso una sedia a rotelle, delle bombole da sub, addirittura un frigorifero ancora imballato, ma anche tavole da surf, una vela per la barca, biciclette, videoregistratori, cappotti, giacconi, sdraio per la spiaggia, passeggini e oggetti di ogni sorta.

E tu, hai mai dimenticato qualcosa sull’aereo?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bagagli smarriti? Ecco i più strani