Aruba: viaggio alla scoperta della “città dell’oro”

Le attrazioni più spettacolari e le informazioni pratiche per visitare l'isola caraibica

Aruba è una piccola isola dei Caraibi, con scarsa vegetazione ed un clima tropicale che ha favorito la diffusione del turismo. L’isoletta situata nel mar dei Caraibi, vicino al Venezuela, è famosa in tutto il mondo per le sue immense spiagge di sabbia bianca. Il periodo migliore per andare a visitare Aruba è tra febbraio e maggio, essendo questo il periodo meno piovoso e lontano dal pericolo di uragani.

Prima di partire per un viaggio ad Aruba assicuratevi di avere con voi tutto l’occorrente per una vacanza da sogno. Dato che passerete le vostre giornate interamente al mare, portate con voi oltre ad abiti leggeri e costumi, cappellini e occhiali da sole e anche l’occorrente per le immersioni subacquee e lo snorkeling. Non dimenticate nemmeno delle calzature comode, come dei sandali, per poter esplorare la barriera corallina.

L’isola di Aruba offre le spiagge più belle non solo dei Caraibi, ma di tutto il mondo. Il litorale si estende per 11 chilometri ed è costituito principalmente da sabbia bianca finissima, bagnata dal mare cristallino. Tra le spiagge principali dell’isola, potete andare a rilassarvi a Baby Beach, che è una spiaggia a forma di mezzaluna, o a Eagle Beach, dalla sabbia color avorio.

Andicuri Beach ha la particolarità di non essere una spiaggia di sabbia bianca come le altre spiagge di Aruba, ma è una baia rocciosa. Si trova infatti nella parte più frastagliata della costa dell’isola. Non è un luogo molto frequentato, quindi è l’ideale per chi vuole isolarsi per un po’ dalla massa. Vicino questa spiaggia potete ammirare un ponte di pietra calcarea, che forma un triplice arco.

Il Faro “California” di Aruba è un antico faro in pietra che un tempo informava i viaggiatori in navigazione e oggi invece offre ai turisti il panorama più spettacolare dell’isola. Da questo punto panoramico si possono osservare le spiagge bianche, il campo da golf, le spiagge rocciose e il mare cristallino. Si consiglia di visitare questo punto al tramonto, per godere della migliore vista possibile.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aruba: viaggio alla scoperta della “città dell’oro”