Adattatore presa di corrente in Brasile: ecco qual è

L'adattatore per la presa della corrente in Brasile è necessario, dato che le spine presenti hanno uscite diverse rispetto al resto del mondo. Ecco i punti fondamentali

L’adattatore per la presa della corrente in Brasile è un elemento che i viaggiatori non possono trascurare in caso di viaggio nel Paese carioca. A differenza della maggior parte degli stati mondiali, il Brasile presenta infatti prese elettriche assai eterogenee tra di loro, con una tensione assai fluttuante a seconda delle regioni che compongono il territorio. Per venire incontro alle esigenze dei turisti comunque sempre più hotel mettono a disposizione dei loro clienti diversi sistemi di voltaggio, vista l’eterogeneità elettrica presente sul suolo brasiliano. Questa diversità è ben esplicitata soprattutto nel voltaggio.

Chi ha programmato un viaggio in Brasile deve infatti sapere che la corrente va da 110 fino a 220 V a seconda delle zone che compongono il Paese. A Rio de Janeiro o San Paolo ad esempi essa ha una tensione di 120-130 V e una frequenza di 60 Hz, mentre a Brasilia il voltaggio sale fino a 220 V, in linea con gli standard europei e mondiali. A Manaus infine la tensione della corrente è appena di 110 V, elemento che potrebbe rendere necessario l’utilizzo di un trasformatore elettrico in caso di soggiorno nella città. Gli impianti a doppia tensione sono dunque assai diffusi in tutto il Brasile e meritano più di un’attenzione.

L’adattatore per la presa della corrente in Brasile è dunque un elemento da non mancare, che può essere acquistato già al momento della partenza aerea quanto in loco. L’ideale è quello di munirsi di un apparecchio universale, grazie al quale le varie spine potranno scaricare a terra la corrente e permettere l’utilizzo degli apparecchi più disparati. Il problema non si pone necessariamente con gli smartphone, dato che essi possono essi facilmente ricaricabili nelle prese di tipo C (quelle europee a due poli), presenti sul suolo brasiliano.

Il tipo di presa elettrica più diffusa sul suolo brasiliano è il cosiddetto tipo J, diffuso soprattutto sul territorio svizzero e non troppo dissimile dall’uscita a tre poli italiana (tipo L). Negli ultimi anni la presa di tipo J ha parzialmente lasciato spazio al modello IEC 60906-1, utilizzato per i collegamenti a 230 V della corrente alternata. Si tratta di una presa a triplice uscita, utilizzata pure in suolo sudafricano. Per evitare ulteriori problemi elettrici sul suolo brasiliano, in un panorama così vasto di uscite, meglio dotarsi di un adattatore.

Adattatore presa di corrente in Brasile: ecco qual è