Le 5 spiagge più segrete del Lazio

Alcune destinazioni balneari della costa laziale, dove trascorrere una giornata al mare in totale relax

Di spiagge segrete nel Lazio non ce ne sono molte, ma in alcuni angoli della ragione si può ancora godere di qualche sprazzo di paradiso isolato dal resto del mondo.

Tra le più belle spicca indubbiamente Chiaia di Luna, a Ponza, in provincia di Latina. Si tratta di una spiaggia piuttosto rinomata ma, dopo essere stata riaperta nel 2014, è possibile accedervi solo da un antico tunnel romano.

È completamente circondata da un’alta parere rocciosa e ha sabbia bianca e finissima. L’acqua del mare, invece, è molto più limpida rispetto a quella di molte spiagge del Lazio.

Chiaia-Luna-lazio-t

Un’altra splendida spiaggetta, raggiungibile soltanto via mare, è Cala del Prigioniero, nel Parco del Circeo. Deve il suo nome al fatto che, durante la Seconda Guerra Mondiale, un prigioniero si rifugiò nella piccola grotta presente in fondo a essa. Si tratta di un luogo intimo e tranquillo, perfetto per passare una giornata all’insegna del totale relax. Il Parco del Circeo, inoltre, offre molte altre spiagge e non è escluso che durante una passeggiata se ne scopra qualcun’altra poco frequentata.

Cala-Prigioniero-lazio-t

Tra le spiagge segrete del Lazio c’è poi quella di Cala del Porto, sull’isola di Palmarola. Essendo la più distante dalla terraferma tra le Isole Pontine, è molto meno affollata e gode di un fascino selvaggio. L’acqua è turchese e trasparente, mentre le rive sono un misto di ciottoli e sabbia.

Palmarola-cala-porto

Anche vicino ad Anzio, località balneare molto gettonata, c’è una splendida spiaggetta nascosta. Si tratta di Lido dei Gigli ed è circondata da pinete e dune sabbiose. Si narra che in quest’angolo di natura incontaminata, Enea raccolse un mazzo di gigli per donarlo alla principessa Lavinia. Una delle più belle spiagge nascoste del Lazio è quella di Torre Astura, vicino a Nettuno. Si estende per ben 11 km di sabbia dorata ed a contornarla c’è una splendida pineta. Il punto più bello è quello vicino all’edificio da cui la zona balneare prende il nome, un’antica fortezza risalente all’epoca medievale. Anche il mare è molto pulito, tanto che è possibile intravedere i pesci durante una nuotata. Se si vuole trascorrere una tranquilla vacanza al mare ed essere vicini alla Città Eterna, dunque, le possibilità non mancano.

Torre_Astura_w

Le 5 spiagge più segrete del Lazio