Leonardo da Vinci, un itinerario nei luoghi del Genio

Partendo dalla sua città natale, a pochi chilometri da Firenze, scoprirete un tour affascinante, tra storia, arte, natura e... ottimo vino

La vita di Leonardo nel caratteristico borgo di Vinci, un bicchiere di Chianti nella tenuta di Artimino e una passeggiata nel cuore di Firenze. Seguendo un itinerario allo scoperta delle origini del Genio potrete godervi le bellezze artistiche, paesaggistiche e gastronomiche di un angolo di Toscana particolarmente apprezzato, come dimostrano i tanti visitatori che arrivano qui ogni anno. Tra i colli dell’estremità occidentale della provincia di Firenze è nato infatti Leonardo da Vinci, l’uomo che attraverso le sue opere d’arte e d’ingegneria ha rappresentato nel mondo lo spirito del Rinascimento.

A circa 30 chilometri dal capoluogo toscano ci sono molte cose da scoprire, a partire dal borgo che ha dato i natali a Leonardo. La prima tappa è il Museo Leonardiano, nel cuore di Vinci. La biglietteria si trova nella Palazzina Uzielli di piazza Conti Guidi, dove si possono ammirare le sezioni dedicate alle macchine da cantiere, alla tecnologia della manifattura tessile e agli orologi meccanici, oltre ai laboratori didattici. La visita prosegue all’interno del Castello dei Conti Guidi, dove troverete esposti oltre 60 modelli di macchine leonardesche, dalle opere di ingegneria bellica agli strumenti di uso scientifico.

Nella piazza panoramica retrostante l’ingresso potrete ammirare la scultura lignea realizzata da Mario Ceroli nel 1987: L’Uomo di Vinci, che vi permetterà di visualizzare l’Uomo vitruviano di Leonardo in tutti i suoi dettagli. Il percorso del museo si conclude nella Biblioteca Leonardiana, in via Giorgio La Pira, che ospita le riproduzioni di tutti i manoscritti e disegni di Leonardo.

A circa 3 km da Vinci, in località Anchiano, potete visitare la Casa natale di Leonardo, riaperta al pubblico dal 2012. Qui troverete un percorso virtuale che parte dalle origini del Genio, ripercorrendone la vita e le opere più importanti. In una sala potrete anche incontrare Leonardo in persona, sotto forma di ologramma a grandezza naturale. Se non volete prendere l’auto, potrete raggiungere la Casa anche a piedi, seguendo la Strada verde (sentiero numero 14) che parte dal centro di Vinci.

Questo territorio è celebre soprattutto per i suoi paesaggi e il vino dei colli del Chianti fiorentino. Potete bere un buon bicchiere in una delle innumerevoli tenute, fattorie od osterie che si trovano in questa zona. Ma c’è un luogo in particolare in cui potrete respirare l’atmosfera leonardiana. Da Vinci, viaggiando verso est in direzione di Firenze, raggiungete Artimino, frazione di Carmignano, dove, all’interno della villa medicea La Ferdinanda, si trova il famoso girarrosto progettato da Leonardo.

Concludete la vostra visita a Firenze. D’altronde Leonardo si è formato in questa città, partendo dalla bottega di Andrea del Verrocchio, e la sua arte è ancora viva e presente. Nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti e nel Museo del Bigallo sono esposte opere di bottega e di scuola leonardiana, mentre al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi si trovano disegni e bozzetti.

Leonardo da Vinci, un itinerario nei luoghi del Genio