Mugello, itinerari in bicicletta sull’Appennino

Cicloturismo nel distretto più grande d'Italia

Alcuni fra i percorsi più suggestivi del distretto cicloturistico più grande d’Italia, gli itinerari si snodano tra gli antichi borghi del territorio mugellano, lungo sentieri suggestivi e ricchi di storia. Consigliati da percorrere in bici, possono essere uno spunto anche per giri in moto o auto: tra Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Fiesole e Fiorenzuola. La zona del Mugello offre molte possibilità di sistemazione: dagli hotel ai bad and breakfast, dai campeggi ai resort sulle colline.

1. Sulle colline e lungo il fiume Sieve
Il primo percorso, lungo poco più di 40 chilometri, è adatto a ciclo escursionisti un minimo allenati. Da Borgo San Lorenzo (GUARDA LA MAPPA) si percorre il fondovalle del fiume dove la strada è ampia ma il traffico è lontano. Si giunge poi a Campestri, Vicchio e Vespignano.

2. Su e giù per il Mugello
Il secondo degli itinerari proposti è di media difficoltà e adatto a ciclo escursionisti allenati. Il punto di partenza è sempre Borgo San Lorenzo. Lungo il percorso si vede il Convento del Bosco ai Frati, uno dei più antichi della Toscana. Si passa poi per il paese di Scarperia (GUARDA LA MAPPA).

3. Fra ville e badie sulle colline mugellane
Il terzo è un percorso di grande valore paesaggistico che richiede un certo allenamento. Da Vicchio (GUARDA LA MAPPA) si percorre il fondovalle del Sieve e ci si dirige verso le colline intorno a Firenze. Da qui inizia un tratto fra i più spettacolari dell’intero Mugello che comprende anche la famosa salita di Salaiole, un tratto di salita che ogni cicloamatore conosce per fama.

4. Sulle orme dei grandi del ciclismo
E’ un percorso più breve ma comprende la doppia scalata del Passo della Futa e richiede una preparazione di buon livello. Si parte da Barberino di Mugello e si procede verso la scalata del Passo della Futa. Da qui si prosegue in direzione di Bologna con un tratto di saliscendi molto accentuato che permette di ammirare il maestoso panorama dell’Appennino.

5. Alla scoperta dell’alto Mugello
La quinta escursione per l’Alto Mugello richiede notevole preparazione. Si parte da Firenzuola e ci si inoltra nella valle del fiume Santerno in direzione di Imola. Al chilometro 11, iniziano le salite con il Valico del Paretaio. Al chilometro 52 si giunge al Passo dell’Eremo.

6. Sulle strade del Mondiale
Il sesto percorso permette di cimentarsi lungo il tracciato del Mondiale di Ciclismo 2013. Si parte da San Piero a Sieve (GUARDA LA MAPPA), ci si dirige verso Borgo San Lorenzo per prendere la via Faentina in direzione di Firenze.

7. Il Gran Tour, brevetto cicloturistico
Ottenere il Brevetto in un’unica giornata non è facile. Con i suoi 214 chilometri e oltre 3.700 metri di dislivello il settimo itinerario è adatto a chi abbia una buona disposizione atletica. Le salite di questo percorso non presentano pendenze impossibili ma sono lunghe.

Mugello, itinerari in bicicletta sull’Appennino