Estate in Valle Camonica, la montagna fuori dalle solite rotte

Questa valle bresciana è la meta perfetta quest'estate per gli amanti della montagna

La Valle Camonica è la meta perfetta quest’estate per gli amanti della montagna. Dal trekking alla mountain bike fino al cicloturismo sui più bei tracciati della nostra penisola, i fan del movimento “a un passo dal cielo” hanno parecchio con cui divertirsi.

Una natura incontaminata, paesi incantevoli, strutture di accoglienza di ogni tipologia (dal raffinato hotel al camping), calda accoglienza, pietanze tipiche, rifugi di montagna è tutto ciò che trovano i turisti che trascorrono le vacanze in Valle Camonica, con il corollario di panorami mozzafiato, parchi naturali e importanti tracce storiche.

Con 500 chilometri di tracciati per mountain bike, splendidi parchi naturali dove rigenerarsi con la potenza della natura (il Parco Nazionale dello Stelvio e il Parco dell’Adamello), una fitta rete di sentieri dal fondo valle all’alta quota, la Valle Camonica è il paradiso per gli amanti delle attività outdoor, focalizzate principalmente nella parte alta della vallata, a Temù e nel Comprensorio Pontedilegno-Tonale e nell’area di Borno, cuore dell’Altopiano del Sole.

Bike-Comprensorio-Pontedilegno-Tonale

In bicicletta in Valle Camonica @Mauro Mariotti

Per i ciclisti esperti o per i semplici appassionati, tra alpeggi e mulattiere risalenti alla Prima Guerra Mondiale, si trovano leggendarie salite del Giro d’Italia come Gavia e Mortirolo oppure Crocedomini e Vivione, oltre a percorsi per downhill e gravity nei boschi di Ponte di Legno e Temù, il bike park del Passo Tonale.

Per chi predilige la camminata lenta, imperdibili sono la Via Valeriana e il Cammino di Carlo Magno, due percorsi paesaggistici, storici e culturali da percorrere in più giorni, che dalla Valle Camonica arrivano fino al Lago d’Iseo.

Passeggiate-Comprensorio-Pontedilegno-Tonale

Passeggiate in famiglia sul comprensorio @Mauro Mariotti

Straordinaria anche la ricchezza storico-artistica e architettonica di questa valle in provincia di Brescia, segnata da testimonianze che vanno dalla Preistoria all’archeologia industriale fino all’arte contemporanea. Siti archeologici, borghi storici, castelli, fortificazioni, pievi, abbazie, chiese, musei e pinacoteche costituiscono il fil rouge per stupendi itinerari fra arte e storia en plein air, tra scenari mutevoli e paesaggi di grande fascino.

Prima realtà italiana a essere iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco nel 1979, l’Arte Rupestre della Valle Camonica è una straordinaria galleria d’arte all’aria aperta di oltre 200mila incisioni catalogate.

Escursioni-Comprensorio-Pontedilegno-Tonale

Il comprensorio Pontedilegno-Tonale @Mauro Mariotti

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Estate in Valle Camonica, la montagna fuori dalle solite rotte