Viaggiare senza lasciare casa: come renderlo divertente per i bambini

Trucchi e giochi per trasformare la casa nella destinazione di viaggio preferita, perfetta da vivere insieme ai più piccoli

Ci sono alcune cose che gli adulti possono fare per iniziare a esplorare il mondo con la fantasia, con i loro bambini, anche se molto piccoli. Per stimolare la loro creatività e viaggiare senza uscire di casa, rendendo il tutto divertente per i bambini, un’idea può essere quella di aprire un bel libro di viaggi e iniziare a creare delle storie attorno alle figure, ai luoghi raccontati negli atlanti, nelle mappe e nelle guide. Basta davvero poco per stimolare l’immaginazione e iniziare a viaggiare verso luoghi bellissimi e lontani.

Un altro modo per volare con la fantasia è utilizzare giochi interattivi e culturali. In questi giorni tanti musei e gallerie d’arte, italiani e non, oltre a tour virtuali, stanno mettendo in rete moltissimi contenuti, tra cui webinar, giochi e tutorial, dedicati anche ai più piccoli. C’è chi insegna a capire le fotografie, chi svela dettagli curiosi sulle opere d’arte, chi, ancora, insegna a realizzare piccoli prodotti originali, utilizzando solo la carta, forbici e la colla. In rete ci sono tanti musei che offrono tour virtuali dove trovare tantissimi contenuti utili e divertenti.

Altra idea per viaggiare senza farlo davvero è quella di permettere ai bambini di utilizzare la manualità e l’inventiva per credersi da un’altra parte. Fare un bel puzzle di un luogo mai visto, creare una barca o un modello di un aeroplanino con i Lego o con il cartoncino, possono essere il pretesto per muoversi (con la mente) lungo terre sconfinate.

Divertente può essere anche l’idea di mettersi tutti insieme ai fornelli per cucinare qualche piatto esotico. Basta aprire la dispensa, controllare gli ingredienti disponibili, e fare una piccola ricerca sul web per scoprire quali fantastiche ricette si possono ricreare con ciò che si ha a disposizione. Una volta a tavola, sarà facile far finta di essere a Parigi, New York, Singapore o in qualsiasi altra città desideriate essere. E per completare il tutto, si può accendere anche la radio o qualche app dedicata alla musica per cercare una playlist consona all’occasione.

In tema di musica, perché non far finta di essere nella jungla, per esempio, e iniziare un ballo tribale? Di certo questo è un modo davvero molto carino per immaginarsi in una terra lontana e coinvolgere tutta la famiglia. Per fingere di essere proprio lì, si possono aprire gli armadi e vestirsi da esploratori o indigeni.

Sempre da pc o smartphone si possono anche provare le tante applicazioni dedicate all’apprendimento per i più piccoli, magari scaricandone una per imparare una lingua straniera utilizzando i disegni, per esempio. Un modo utile per non sentirsi a casa, oltre che per imparare qualcosa di nuovo.

Infine, anche un bel film, o un documentario, guardato insieme a tutta la famiglia, può essere un perfetto escamotage per passare qualche ora fuori dalle mura domestiche. E chissà che non diventi la prossima meta delle vacanze.

Oculus, New York

Un’immagine iconica di New York

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggiare senza lasciare casa: come renderlo divertente per i bambini