Da Napoli al Cilento a bordo dell’ArcheoTreno

Iniziativa della Regione Campania per incentivare il turismo archeologico

Da Napoli al Cilento a bordo di un treno d’epoca da cui ammirare le bellezze archeologiche.

Si chiama ArcheoTreno ed è un progetto della Regione Campania con lo scopo di incentivare il turismo.

I viaggiatori, infatti, avranno una splendida possibilità per ammirare i siti archeologici della Campania.

ArcheoTreno sarà in funzione per tutta l’estate e sarà in servizio da giugno a dicembre 2017.

Farà sette corse giornaliere, andata e ritorno, dalle 7.30 alle 24.00.

Partirà dalla stazione di Napoli Centrale ed arriverà ad Ascea, comune della provincia di Salerno.

Tre le fermate: la città dei templi di Paestum (nome latinizzato del termine Paistom, antica città della Magna Grecia chiamata dai fondatori Poseidonia), gli scavi di Pompei e Velia.

Il mezzo è stato messo a disposizione da Trenitalia e già si sa che, per il 2018, c’è l’intenzione di proseguire la cadenza mensile dei viaggi per tutto l’anno.

In Campania, inoltre, c’è un altro treno che incentiva il turismo archeologico: si tratta del Capua Express.

Questo collega Caserta con Capua e permette ai turisti di visitare i tesori archeologici dell’antica Capua, con sei corse nella seconda metà del 2017, da giugno a dicembre (ma non ad agosto).

Due ottime opportunità per fare un viaggio indietro nel tempo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da Napoli al Cilento a bordo dell’ArcheoTreno