La Sicilia barocca nell’ultimo film di Ficarra e Picone

Il duo comico siciliano torna al cinema con 'Andiamo a quel paese' nelle sale dal 6 novembre

"Andiamo a quel paese" è una divertentissima storia di due amici, Valentino e Salvo che, rimasti disoccupati, abbandonano la grande città per rifugiarsi nel piccolo paese d’origine, Monteforte, in Sicilia, dove la vita è meno cara ed è più facile tirare avanti.

L’impatto con la nuova realtà non risulterà per nulla facile e i due si ritroveranno a vivere in un contesto diverso da quello che si erano immaginati: un paese pieno di anziani, da cui però è impossibile non poter trarre beneficio. Ogni anziano rappresenta una pensione, un bel bottino per i due disoccupati.

Tuttavia un imprevisto verrà a sconvolgere i piani dei due potagonisti. E quelli dell’intero paese.

Una commedia che profuma di Sicilia, quella più vera.

Dopo lunghe ricerche, la troupe è approdata nel paesino di Rosolini, in provincia di Siracusa, che conta all’incirca 20mila abitanti e che nel film si chiama Monteforte. Molte delle comparse sono persone del luogo.

Rosolini è un antico borgo feudale che si è sviluppato in un arco di tempo di oltre due secoli. Era famoso per un imponente castello di cui è rimasto molto poco. Tuttavia è possibile ammirare una stupenda basilica paleocristiana ipogea, inglobata nel complesso e che ha dato origine al nome di Rosolini.

La Sicilia barocca nell’ultimo film di Ficarra e Picone