Tre isole sconosciute, dall’Europa al Giappone

Isole sconosciute, e incredibilmente belle: SiViaggia ne ha selezionate tre, per un'esperienza di viaggio fuori dalle solite rotte

Le Canarie, i Caraibi, le Maldive, le Cicladi: il mondo è pieno di isole famose e bellissime. Ma ce ne sono altre che, sconosciute ai più, sanno rapire il cuore di chi sceglie di visitarle, per regalarsi un viaggio insolito e un’esperienza indimenticabile.

Noi di SiViaggia ne abbiamo selezionate tre per voi. Tre isole incredibili, di cui probabilmente non avrete mai sentito parlare.

Isole Yaeyama – Giappone

A pochi centinaia di chilometri dalle coste di Taiwan, le isole Yaeyama sono un autentico paradiso giapponese. Perfette per gli amanti delle immersioni grazie alle loro acque cristalline, il loro arcipelago è formato da 32 tra isole e isolette prevalentemente disabitate. Ce ne sono però tre che il turismo ha da tempo imparato a scoprire: Iriomote, Ishigaki e Taketomi.

Ishigaki, in particolare, è la più sviluppata: offre ristorantini e mercati, sale da tè e giardini. Oltre, ovviamente, alle paradisiache spiagge e ad interessanti sentieri per il trekking. Ma per vedere la natura più bella è ad Iriomote che bisogna andare: una crociera tra le mangrovie è un’esperienza davvero indimenticabile.

Isole Scilly – Regno Unito

Chiamate anche isole Sorlinghe, le isole Scilly si trovano a 45 chilometri dalla punta sud-occidentale della costa inglese e vantano un clima sub-tropicale tutto l’anno. Sono un angolo d’Europa sconosciuto ai più queste isolette ricche di spiagge bianche, di cottage, di dune e di fari che persino vip del calibro di Jude Law, Kate Winslet ed Helen Mirren amano. “The last place of England”, l’ultima Inghilterra, le chiamano. E a vederle c’è da crederci.

Delle circa cento isolette, solamente cinque delle Scilly sono abitate (da duemila persone in tutto), e distano una mezz’ora di traghetto l’una dalle altre. Una volta sbarcati qui ci si sposta a piedi, in bicicletta oppure in golf cart. Un consiglio? Visitatele in primavera, quando l’esplosione di fiori regala loro l’aspetto d’un quadro.

Ikaria – Grecia

C’è una Grecia fatta di boschi, di fiumi e di cascate d’acqua dolce: è la Grecia di Ikaria, la più misteriosa tra le isole del Paese. Sita nell’Egeo centro-orientale, a 19 chilometri da Samo, pare essere il regno dei centenari: il libro “Zone Blu” la inserisce tra i cinque luoghi al mondo in cui l’età degli abitanti è superiore a quella media dell’Occidente.

Non ci sono discoteche, ad Ikaria. Eppure le sue feste sono straordinarie: somigliano a delle sagre, cominciano a notte fonda e finiscono al mattino. E poi ci sono le spiagge, quelle di Evdilos, e ci sono le terme di Therma, a 4 chilometri dal porto.

Perché, per trovare piccoli e incontaminati paradisi, non sempre serve andare lontano.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tre isole sconosciute, dall’Europa al Giappone