Dove si trova e che cos’è la Valley of the Names, in California

Alla scoperta di uno dei luoghi meno conosciuti della California, nel cuore del deserto di Yuma

In quella California meta di turisti provenienti da tutto il mondo, ci sono luoghi poco conosciuti. Luoghi che in pochi visitano, ma che sorprendono al pari di quelli più famosi: è tra questi, che vi è la Valley of the Names.

Siamo nel deserto di Yuma, un’ampia distesa a cavallo tra gli Stati Uniti di sud-ovest (California e Arizona) e il Messico di nord-est. Qui, in località Winterhaven, c’è un territorio di 1200 agri che custodisce un’importante e originale testimonianza della II Guerra Mondiale. Perché furono proprio i soldati, a crearlo. O, meglio, a renderlo speciale con le loro scritte, i loro disegni, le date e i messaggi che – sulla sabbia – tracciavano con le rocce.

Quel luogo, i soldati lo ribattezzarono “Graffiti Mesa“. Oggi, la Valley of the Names di scritte ne ospita a centinaia: la tradizione è continuata anche una volta finita la guerra, e il colpo d’occhio è incredibile. La sabbia chiara, nel suo contrasto con quei sassi scuri (i disegni più recenti sono stati creati con pietre laviche nerissime), diventa uno spettacolare sfondo per dichiarazioni d’amore, nomi e piccole poesie.

Per accedere alla Valley of the Names, oggi, è necessario disporre di un veicolo 4×4. Una volta arrivati qui, è possibile esplorare la zona guidando in lungo e in largo, ma attenzione: se anche voi volete contribuire alla magia del luogo, creando la vostra personalissima scritta, è necessario che utilizziate le rocce e i sassi che trovate sul posto. C’è chi ha portato da casa mattoni e sassi dipinti: così facendo, si perde l’unicità del sito, e quel suo legame tra la natura, i sentimenti e la storia che ne ha fatto un posto unico al mondo.

Del resto, l’intero deserto di Yuma è un luogo super suggestivo. Tanto che George Lucas, per il suo Star Wars, decise di girare proprio qui: il pianeta desertico di Tatooine ebbe come set tutta una serie di location, prevalentemente in Tunisia, ma è nel deserto di Yuma che fu collocato il particolare più mostruoso. Stiamo parlando del pozzo di Carkoon: da qui, ne “Il ritorno dello Jedi”, si dimenano i tentacoli dello spaventoso mostro Sarlacc.

Dove si trova e che cos’è la Valley of the Names, in Calif...