Tombini d’artista: come nella tana di Bianconiglio

Una cucina, un bagno e un soggiorno ricreati in spazi larghi un metro per uno

L’installazione si chiama Borderlife (‘vita di confine’). L’idea è venuta a Biancoshock, un artista di Milano che, a Lodi, una cittadina a pochi chilometri dal capoluogo lombardo, ha dato nuova vita ai tombini della città, creando dei micro ambienti devvero deliziosi.

“Se alcune criticità non si possono evitare, tanto vale renderle confortevoli” ha spiegato sul suo sito. I tombini d’artista, oltre a essere un’opera, hanno lo scopo di potere allogiare una persona al loro interno, come accade in altre città del mondo.

Tre i tombini ideati. Una micro-cucina, decorata con piastrelle rosa a fiori, mensole colorate con oggetti della vita di tutti i giorni (c’è persino una piantina, chissà se resisterà al buio), un bell’orologio alla parete: non manca nulla. Se non fosse che misura un metro per uno e che, per muoversi all’interno, bisognerà fare come Renato Pozzetto in Ragazzo di campagna. Avete presente? “Taaaac!”. Le misure sono molto simili a una vera nel tombino-doccia. Piastrelline a mosaico bianche e azzurre, diffusore in acciaio e accappatoio appeso alla parete. Peccato che, una volta aperta l’acqua, si bagnerà tutto. Ma almeno è in tinta con il bagno. E infine un tombino-soggiorno: carta da parati, quadro alla parete – un classico che riproduce gli angeli del Giudizio universale di Michelangelo – e gancio per cappello.

tombino-artista-Biancoshock

Biancoshock ha spiegato che “L’intervento racconta di persone che tutt’oggi sono costrette a vivere in condizioni limite”. Un esempio di ispirazione è quello di Bucarest, dove più di 600 persone vivono sotto terra, nelle fogne. Questo ‘popolo’ – perché si tratta di migliaia di persone, tra cui molti bambini orfani – è chiamato ‘repubblica delle fogne’ e vive di elemosina, furti, spaccio e prostituzione. Non sappiamo se qualcuno ci andrà veramente a vivere, ma potrebbe essere l’ideale nel caso Bianconiglio, il coniglio di Alice nel Paese delle Meraviglie, volesse cambiare tana.

installazione-Borderlife-Biancoshock

Biancoshock ha realizzato più di 650 interventi per le strade di Italia, Croazia, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Inghilterra, Ungheria, Lituania, Malesia, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Singapore, Slovacchia, Slovenia e Spagna e non ha alcuna intenzione di fermarsi. Il prossimo appuntamento sarà nel borgo di Civitacampomarano, nel Molise. Se siete curiosi, andate a vedere cosa combinerà…

tombino-artista-Biancoshock-lodi

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tombini d’artista: come nella tana di Bianconiglio