Lakhta Center: ecco il grattacielo più alto d’Europa

Alto 462 metri per 86 piani e a bassissimo impatto ambientale, sarà il fulcro di un avveniristico quartiere di San Pietroburgo

Foto di SiViaggia

SiViaggia

Redazione

Il magazine dedicato a chi ama viaggiare e scoprire posti nuovi, a chi cerca informazioni utili.

L’Europa saluta il suo nuovo grattacielo più alto con la conclusione dei lavori del Lakhta Center. La struttura è alta 462 metri e fissa un nuovo record continentale, superando la Federation Tower di Mosca che raggiunge (e non supera) quota 373 metri.

La torre si trova a San Pietroburgo e sarà interamente adibita a uso non residenziale, diventando la sede principale della Gazprom, la compagnia russa di distribuzione del gas naturale, e il fulcro di un nuovo quartiere futuristico.

Ricoperto interamente da spesse vetrate (la facciata è stata ricavata con 16.500 pezzi di vetro curvo che a seconda della luce solare cambiano colore), il Lakhta Center è composto di 86 piani che salgono verso il cielo a forma di spirale. Edificio che rispetta altissimi livelli di efficienza energetica e tutela ambientale, la luce è regolata da un sistema automatizzato di persiane e gli ascensori sono dotati di un sistema di recupero dell’energia.

Oltre a 130mila m² di uffici (pari al 43% della superficie totale del complesso), Lakhta Center ospita un centro formativo scientifico per bambini da 7.000 m², un complesso sportivo di 4.600 m² comprendente palestre, centro fitness, centri benessere e rilassamento, un planetarium che può ospitare 140 persone, un ristorante panoramico, un anfiteatro aperto per la visione di show acquatici e una terrazza panoramica situata all’altezza di 357 metri.

“Il progetto è nato con l’intenzione di creare qualcosa di elegante e leggero, che si armonizzasse con le forme dell’architettura storica di San Pietroburgo e catturasse i cambiamenti della luce del giorno in modo simile a quello delle cupole e delle guglie dorate“, ha spiegato a ‘Deezen’ Tony Kettle, l’architetto britannico di RJMG Studio che ha ideato e disegnato il grattacielo.

Posto alla foce del fiume Neva, sulla costa del Golfo di Finlandia, il Lakhta Center è anche collegato tramite un ponte pedonale coperto al Parco di 300 anni di San Pietroburgo, per creare un collegamento tra questa incredibile e avveniristica struttura e il polmone verde cittadino. E un nuovo quartiere che fa l’occhiolino al futuro.