Woodstock compie 50 anni: pronti i festeggiamenti

Nel 1969 un concerto cambiò per sempre la storia: si preparano i festeggiamenti per i 50 anni di Woodstock

Quattro giorni di quasi cinquant’anni fa trasformarono la piccola cittadina rurale di Bethel, nello stato di New York, in uno dei luoghi più iconici della storia della musica.

Era il 1969 e il Festival di Woodstock entrò nell’immaginario collettivo come una delle più chiare rappresentazioni della cultura hippie. 400 mila persone nel pubblico per assistere alle performance di più di trenta artisti, fra i quali molti di coloro hanno cambiato la storia: i Jefferson Airplane, Jimi Hendrix, i Greatful Dead, Janis Joplin gli Who, solo per citarne qualcuno.

Il 1969 è stato un anno incredibile per il mondo: a luglio Neil Armstrong fu il primo uomo a camminare sulla Luna, un mese dopo una fattoria nello stato di New York si trasformò nel palcoscenico di un concerto che ha cambiato la storia. In occasione dei cinquant’anni dall’evento negli stati Uniti non mancano iniziative per commemorare quelle giornate. Numerosi Destination Management Company (DMC) stanno organizzando itinerari che ripercorrono l’arrivo dei giovani a Woodstock con anche spettacoli musicali in altre città degli Stati Uniti. Fra i tanti possiamo citare quello di U.S Tours che durerà 4 giorni ad agosto 2019 e prevede una serata finale a Cleaveland, che corrisponde alla stessa nottata in cui si aprì il maxi concerto di Woodstock 50 anni prima.

Ma se la zona dove si tenne il concerto è stata Bethel, il nome dell’evento è quello di Woodstock, nella contea vicina. Girando per la cittadina si trovano ancora i segni a memoria quel grande evento, che terminò soltanto un giorno dopo quello previsto. Inoltre uno dei promotori, il noto produttore statunitense Michael Lang non ha escluso la possibilità di realizzare nel 2019 un nuovo concerto per il mezzo secolo. Si suppone che l’anniversario si possa svolgere nella stessa location del primo, che all’epoca fu il terreno di un allevatore grande circa 600 acri. Una storia interessante che si può rivivere anche in “Motel Woodstock”, film del 2009 diretto da Ang Ling basato sul romanzo autobiografico di Elliot Tiber, la cui famiglia era proprietaria del motel El Monaco, quartiere generale dell’organizzazione e di alcuni artisti.

Ora non resta che attendere per scoprire quali saranno i grandi preparativi per i 50 di Woodstock.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Woodstock compie 50 anni: pronti i festeggiamenti