Wizz Air, a settembre i primi voli low cost per Abu Dhabi

Un'occasione di tale portata per visitare Abu Dhabi non s'era mia vista

Se non ci fosse stato il Covid, i voli low cost per Abu Dhabi di Wizz Air, promessi alla fine del 2019, sarebbero già decollati. Ma i piani – come quelli di tutti noi, del resto – sono stati rimandati. Dal prossimo 21 settembre, però, decollerà da Bari il primo volo diretto nell’Emirato arabo, con biglietti aerei a partire da 49,99 euro. I biglietti si possono già prenotare fin d’ora.

Un’occasione di tale portata per visitare Abu Dhabi non s’era mia vista. L’Emirato aveva riaperto al turismo internazionale già a dicembre 2020, con misure rigorose in materia di salute e sicurezza, al fine di contenere la diffusione del virus e garantire il benessere di residenti e visitatori provenienti da Paesi di una “green list” (della quale non faceva parte, però, l’Italia). Con i vaccini e i Green Pass, la situazione a settembre sarà molto diversa e tutti potremmo tornare a viaggiare.

Abu Dhabi è una destinazione ricca di attrattive. Oggi anche sicure, grazie alla certificazione “Go Safe”, ideata dal Dipartimento Cultura e Turismo di Abu Dhabi, che ha approvato gli standard di sicurezza del 95% degli hotel, il circuito di Yas Marina, quattro parchi a tema sull’isola di Yas e 33 centri commerciali in tutta la Capitale.

Abu Dhabi ospita alcuni dei musei e delle attrazioni più famosi del mondo, come il Louvre Abu Dhabi, il Ferrari World e alcune delle architetture più avveniristiche e dei grattacieli più iconici, come il Capital Gate, una “Torre di Pisa” in Medioriente, le vertiginose Etihad Towers.

Ma Abu Dhabi cela anche realtà antiche e ricche di storia come la Gran Moschea dello Sceicco Zayed, una delle più grandi del mondo o il Forte Al Jahili, una delle strutture più antiche e suggestive degli Emirati, con le sue lunghe mura merlate che di sera diventano uno spettacolo di luci e ombre.

Per chi ama l’avventura e la natura c’è moltissimo da vedere nei dintorni. Non si può perdere una visita al Rub al Khali, il “quartiere vuoto”, alle porte di una delle più estese zone desertiche del mondo. E poi ci sono le spiagge. Poco lontane dei grattacieli del centro c’è la Corniche Beach, il luogo più simbolico per rilassarsi in città, e la spiaggia di Saadiyat Island, una delle più belle con sabbia chiara e finissima.

Questa tratta aerea che collegherà l’Italia con Abu Dhabi sarà anche l’occasione per fare visita all’evento mondiale più importante dell’anno, Expo Dubai, la prima esposizione universale del Medioriente. Dubai dista un’ora d’auto da Abu Dhabi e, se tutto andrà come previsto, forse la si potrà raggiungere molto più velocemente a bordo del primo treno super veloce Hyperloop.

Expo Dubai si svolgerà si svolgerà dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022 e ospiterà i padiglioni di 192 Paesi, tra cui l’Italia naturalmente. L’Expo permetterà ai visitatori di immergersi nella cultura di tutto il mondo, di sperimentare le più innovative tecnologie e di divertirsi – finalmente in presenza – in quello che sarà una sorta di mondo parallelo o, come viene definito dagli esperti, un incubatore di idee.

clymb abu dhabi

Edifici avvenitistici ad Abu Dhabi: il Clymb

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wizz Air, a settembre i primi voli low cost per Abu Dhabi