Roma è la nuova capitale europea della street art

Scopri dove sono i walls, guarda la mappa

Roma si sta posizionando rapidamente come una delle capitali europee della street art grazie ad una serie di opere realizzate prevalentemente nelle periferie della città.

Negli ultimi anni un movimento di giovani artisti ha conquistato la ribalta concentrando la propria attenzione sulla riqualificazione di alcune delle zone più trascurate e meno visitate della Capitale.

Vero motore del movimento sono alcune organizzazioni ed associazioni private come walls o gallerie d’arte quali Varsi, regista del fortunato progetto Street Heart project nel quartiere Pigneto e in quello di Torpignattara.

Recentemente anche il Comune di Roma ha abbracciato il movimento della street art decidendo di produrre 50.000 copie della Street Art Map riportando in dettaglio le zone teatro del fenomeno.

Quartieri come Ostiense, Testaccio, Prenestina, S. Lorenzo e Garbatella sono storicamente in prima fila quando si tratta di street art, ma recentemente anche quartieri meno conosciuti come S. Basilio e Tor Marancia si sono aggiunti alla lista con progetti di notevole importanza come SanBa and Big City Life.

Ad oggi Roma attrae alcuni tra i maggiori esponenti di street art al mondo. Tra questi lo spagnolo Ligen, il tedesco Herakut nonché gli italiani Agostino Iacurci e Blu.

Il movimento ha visto crescere la propria popolarità anche grazie a festival quali Outdoor, giunto alla sesta edizione, e Memorie Urbane, considerato il più importante festival di street art in Italia.

LEGGI LA VERSIONE IN INGLESE

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Roma è la nuova capitale europea della street art