Volare in sicurezza: la Puglia ha scritto le regole

Gli aeroporti pugliesi stanno valutando un metodo per far sì che i passeggeri possano viaggiare in sicurezza

La Puglia, eccellenza italiana in molti ambiti, potrebbe diventarlo anche per la sicurezza nei viaggi: sono i suoi aeroporti, infatti, ad aver stilato il primo protocollo per garantire ai passeggeri e al personale di tornare a volare senza correre rischi per la salute.

In queste ultime settimane non si parla d’altro che di come sarà il nostro futuro per quanto riguarda il turismo. La situazione d’emergenza che stiamo affrontando in Italia e in gran parte del mondo ci porterà a concepire in maniera radicalmente diversa il nostro modo di viaggiare. Ciò riguarda naturalmente le destinazioni che ci troveremo a prediligere: almeno in un primo momento, la scelta sarà inevitabilmente tra le più belle mete italiane – e per fortuna, la nostra penisola ha tantissimo da offrire, da questo punto di vista.

Cambierà anche il modo in cui potremo soggiornare in hotel, per poter rispettare tutte le misure di sicurezza quali il distanziamento sociale. Ma dove più di tutti vedremo delle novità è in aeroporto: volare sarà molto diverso, a partire dal momento in cui si arriva al check in. Come dicevamo sopra, Aeroporti di Puglia ha deciso di scrivere le regole per viaggiare in sicurezza: qualora gli altri scali nazionali dovessero condividere il protocollo, questo verrà sottoposto all’Enac e la regione pugliese sarà il terreno perfetto per sperimentarlo.

Vediamo quali sono i provvedimenti che ci permetteranno di tornare a viaggiare in piena sicurezza. La prima regola riguarda il numero di persone che potrà accedere in aeroporto: per evitare rischiosi affollamenti, potranno entrare solamente i passeggeri. All’ingresso, verrà misurata la temperatura di ogni viaggiatore, e in caso di febbre verrà negato l’accesso a bordo. Cambiamenti in vista anche al controllo sicurezza: il passeggero dovrà separarsi dal suo bagaglio e verrà sottoposto a controllo da parte del personale di terra munito di mascherina, guanti e tuta (sarà possibile l’aggiunta di eventuali altre misure di sicurezza).

Una volta superato il controllo, per imbarcarsi non ci si dovrà più accalcare nei bus. Se possibile, verrà utilizzato il finger – il manicotto d’imbarco che collega il gate all’aereo, altrimenti il velivolo sarà posteggiato nei pressi del terminal. Naturalmente, anche una volta a bordo sarà necessario fare attenzione: come saranno gli aerei del futuro? Sicuramente molte cose ancora dovranno cambiare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Volare in sicurezza: la Puglia ha scritto le regole