Volare fa male ai vip: ecco le scenate più clamorose accadute in aereo

La lista delle celebrity che si sono arrabbiate in aereo è lunga e ci sono siti che si sono presi la briga di raccogliere le perle degli ultimi 10 anni

L’ultima scenata di un personaggio vip costretto a condividere con altri comuni mortali gli angusti spazi di un aereo di linea si è consumata nei cieli Usa e ha avuto come protagonista Ivana Trump. L’ex moglie del miliardario statunitense Donald Trump è stata cacciata da un aereo dopo essersi arrabbiata a causa di alcuni bambini che correvano per il corridoio subito dopo l’imbarco. Secondo quanto riportano le autorità locali, la Trump – che non è stata incriminata – avrebbe prima insultato i bambini, per poi mostrare un comportamento ancor più aggressivo quando gli assistenti di volo hanno cercato di calmarla. Invitata a lasciare volontariamente l’aereo diretto a New York, la donna si è rifiutata ed è stata accompagnata fuori dalla polizia. Ma stando ai racconti che circolano, l’ex signora Rubicondi non è l’unica very important person ad avere dato di matto una volta entrata nella carlinga di un aeroplano, o magari appena scesa.

La lista è lunga e ci sono siti che si sono presi la briga di raccogliere le perle degli ultimi 10 anni, come AirRage.org. E la rabbia si può manifestare fumando semplicemente una sigaretta nelle toilette fino a veri e propri attacchi all’equipaggio. Secondo il fondatore di AirRage, Andrew Thomas, professore di international business presso l’Università di Akron, gli episodi di rabbia sugli aerei si verificano soprattutto in Business class: chi viaggia in Economy è abituato a gestire regole e divieti.

Nella lista delle scene madri in volo c’è l’attrice Gillian Anderson, la Dana Skully di “X-Files”. Nel 2006, diretta dallo Sri Lanka a Londra si è lamentata con un passeggero per via del figlio; poi ha cambiato posto ed è scoppiata in lacrime davanti a tutti. Anche la tennista Anna Kournikova si è fatta notare su un volo da Dallas a Miami. La bella atleta voleva portare a tutti i costi il proprio cane con sé e non nella stiva. Rifiutandosi di salire a bordo separata dal proprio animale, è stata accompagnata fuori dall’aereo dalla polizia di Miami.

Vittima della perdita di un bagaglio all’aeroporto londinese di Heathrow, Naomi Campbell nell’aprile 2008 ha iniziato a tirare calci e sputare sugli addetti ai bagagli e perfino sulla polizia.

Reazione anomala a una perquisizione da parte della cantante Diana Ross che nel 1999 avrebbe aggredito un ufficiale dopo il controllo al metal detector.

Ubriachezza molesta in volo per Fergie, la voce dei Black Eyed Peas su un volo della Virgin da Los Angeles a Londra nel 2007, mentre Courtney Love nel 2003 ha insultato e aggredito verbalmente l’equipaggio.

Anche Amy Winehouse aveva litigato più volte con vari assistenti di volo di compagnie aeree britanniche e fumato nella toilette, facendo scattare l’allarme antincendio.

Tre invece i casi di rabbia da volo appena effettuato: Mike Tyson, la cantante Bjork e Pamela Anderson. Tutti e tre hanno attaccato paparazzi e reporter una volta scesi dall’aereo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Volare fa male ai vip: ecco le scenate più clamorose accadute in&nbsp...