Ville aperte in Brianza, per riscoprire il ricco patrimonio lombardo

Un calendario fittissimo di eventi per (ri)scoprire tutte le meraviglie della Brianza

Torna uno degli appuntamenti più attesi di fine estate: Ville aperte in Brianza, la manifestazione promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale di questa  incredibile zona lombarda.

Un’edizione, questa del 2021, simbolicamente dedicata a Dante Alighieri con il tema “E quindi uscimmo a rivedere le stelle”. In sostanza, un omaggio al Sommo Poeta la cui Arte, 700 anni dopo, è quanto mai attuale. Un invito, quindi, a guardare al futuro con speranza partendo dalla celebrazione delle cose belle che ci circondano.

Il tutto si terrà nei fine settimana che vanno dal 18 al 26 settembre, con una estensione al 2/3 ottobre 2021, e in ben 84 Comuni di 5 province (36 per Monza e Brianza, 27 per Lecco, 13 per Como, 6 per la Città Metropolitana di Milano, 2 per Varese). Saranno giorni in cui verranno proposte visite guidate a 155 siti pubblici e privati – tra ville e palazzi, parchi e giardini, chiese e musei – e avranno luogo oltre 70 eventi (31 eventi dedicati a Dante; 35 eventi promossi dai Partner; 6 performances per bambini) e 27 itinerari. Noi abbiamo cercato di selezionare gli eventi imperdibili e le migliori novità dell’edizione di quest’anno.

Per la provincia di Monza e Brianza sarà visitabile il Teatrino di Corte e la Cappella Reale della Reggia di Monza, veri e propri gioielli nascosti. Il Parco di Monza sarà poi protagonista di alcune visite guidate tra le sue Cascine (Cascina Costa Alta, Cascina Frutteto e Cascina Mulini Asciutti) a cura delle associazioni del territorio.

Tra i nuovi beni che apriranno al pubblico c’è Villa Zoja a Concorezzo, che al suo interno ospiterà una mostra costituita dalle fedeli riproduzioni dei mosaici presenti a Ravenna, e la Biblioteca Capitolare “Paolo Angelo Ballerini” a Seregno, che conserva più di 11.000 volumi antichi (dal 1474) di ogni genere, oltre a collezioni di riviste e fondi archivistici, fra cui quelli degli architetti O. Cabiati e L. Brambilla.

Tantissimi sono gli itinerari di questa edizione del 2021 come “Bike&Streetart: in bicicletta alla scoperta dell’arte urbana contemporanea”, un divertente itinerario in sella a una bici e all’insegna del colore: partendo dalla stazione di Monza si raggiungeranno alcuni murales realizzati in anni recenti da artisti contemporanei.

Spostandosi verso la provincia di Lecco, tra le novità di Ville Aperte 2021 c’è la settecentesca Villa Subaglio a Merate, e la visita guidata del Lago di Pusiano a bordo del battello Vago Eupili. Durante il tour si potrà conoscere la storia del borgo di Bosisio Parini, che ha dato i natali al poeta Giuseppe Parini e al pittore neoclassico Andrea Appiani.

Merate-villa-subaglio

La splendida Villa Subaglio a Merate

Tra le novità di questa edizione l’itinerario “Garlate, un paese dal cuore di Seta”, un viaggio tra filande, ricchi palazzi e corti medievali delle antiche vie di Garlate, sulla sponda dell’omonimo lago, alla scoperta di una comunità che viveva tra corti rurali di epoca medievale e settecentesche fabbriche di seta.

Da non perdere la visita al centro storico di Perego, una suggestiva passeggiata che mostrerà dall’alto il centro abitato del paese per poi addentrarsi attraverso gli antichi tracciati verso la torre dell’XI secolo e l’antica chiesa di fondazione medievale che ancora custodisce dei lacerti del XVII secolo.

Nella provincia di Como tra le novità di Ville Aperte 2021 c’è la Filanda Atelier di Salvatore Fiume a Canzo, un edificio ottocentesco nato a vocazione industriale e progressivamente trasformato in studio dallo stesso Salvatore Fiume.

Per la provincia di Milano a Cinisello Balsamo due nuove ville aperte: Villa Di Breme Gualdoni Forno e Villa Casati Stampa. La Villa Di Breme Gualdoni Forno è una villa nobiliare settecentesca, mentre Villa Casati Stampa di Soncino è una villa nobiliare seicentesca che sorge all’estremità settentrionale dell’antico abitato di Balsamo.

Tra gli itinerari si segnala “Arte e Cultura nel Parco del Ticino”, un percorso a piedi che si snoda attraverso il nucleo storico della frazione Castelletto di Cuggiono, località rivierasca del Naviglio Grande.

Infine, tra le novità 2021 nella provincia di Varese, Villa Borletti con il suo Parco e la Chiesa di S. Giorgio, dove un profondo restauro statico e artistico, degli anni 2014-2015, ha riportato alla luce elementi nascosti, fra cui una crocifissione del XIV secolo.

Non mancheranno concerti, spettacoli, laboratori musicali e quant’alto da vivere anche con i bambini. Un’occasione, quindi, per scoprire da soli, in compagnia o in famiglia il ricco patrimonio storico lombardo.

ville aperte brianza 2021

Cernobbio, la splendida Villa Bernasconi

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ville aperte in Brianza, per riscoprire il ricco patrimonio lombardo