Un villaggio austriaco cambia il nome e le motivazioni sono più che comprensibili

Da Fucking a Fugging: il piccolo villaggio austriaco è esasperato. Così cambia il suo nome

C’era una volta un piccolo villaggio austriaco tanto famoso quanto deriso. Nonostante infatti gli edifici caratteristici e il paesaggio rurale e incontaminato, sono altri i motivi che portavano le persone a fermarsi proprio qui e a farsi i selfie nei pressi del cartello di benvenuto in città.

Una fama 2.0 che però non rende orgoglioso il villaggio, tutta colpa del suo nome che con il tempo è diventato vero oggetto di beffa in tutto il mondo. Volete sapere il motivo? Ci troviamo a Fucking, in Austria appunto, ed è qui che da anni turisti e viaggiatori si divertono a farsi scattare fotografie al fianco di cartelli stradali che riportano una parola che, in inglese, assume un senso dispregiativo e volgare.

Una premessa è doverosa, fucking in lingua tedesca non ha alcun significato e questo spiega perché è stato scelto proprio questo nome per la città. In realtà, le origini del villaggio affondano le radici nel VI secolo e fanno riferimento a un certo Focko che viveva proprio in una vecchia casa della zona.

Il nome Fucking, quindi, indicherebbe “il luogo di Focko“, così deciso nel diciottesimo secolo. Negli anni però, la scelta del nome ha portato non pochi problemi agli abitanti del villaggio e al paese stesso. Molti turisti, di diverse nazionalità, si fermano in questa zona esclusivamente per scattare fotografie e farsi dei selfie accanto ai cartelli stradali o ai segnali che riportano il nome.

Ma non è tutto, i cartelli in questione sono stati anche rubati moltissime volte e, nonostante il comune nel 2005 abbia provveduto a fissarli su piattaforme di cemento per evitare i continui furti, questa pratica non si è placata. Così anni fa c’è stata la prima proposta del cambio nome ma un referendum popolare ha deciso che no, il nome Fucking non sarebbe stato alterato.

Ma l’arrivo dei social network ha cambiato tutto. Negli ultimi anni sempre più fotografie sono state pubblicate e diffuse su social network dal calibro di Facebook e Instagram minando fortemente la reputazione della cittadina.

Così il popolo ha parlato ancora, questa volta però richiedendo il cambio di quel nome che da secoli indica quella zona dell’Austria. Dal 1 gennaio del 2021 il villaggio si chiamerà Fugging e i nuovi segnali stradali stanno già invadendo il villaggio. Per il momento il sindaco fa sapere che nessun furto è ancora avvenuto, cosa che fa presagire che forse, gli abitanti del paese troveranno un po’ di pace.

Ma c’è chi fa notare che il nuovo nome potrebbe comunque essere oggetto, nuovamente, di scherno. In particolare, la parola fugging sarebbe utilizzata nel gergo dei giovani nordamericani come un composing tra le parole hugging e il disapprovato fucking. Riuscirà davvero a trovare un po’ di pace il villaggio austriaco?

Fucking in Austria

Turisti fermi davanti al cartello stradale di Fucking per scattare fotografie

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Un villaggio austriaco cambia il nome e le motivazioni sono più che c...