Weekend in zona gialla: le regole per gite, alberghi, musei e case in affitto

Spostamenti, musei, ristoranti, alberghi e seconde case: le regole per le regioni in zona gialla

Primo weekend con l’Italia in prevalenza in zona gialla e, anche se gli spostamenti tra regioni sono vietati fino al 15 febbraio, si apre uno spiraglio per potersi godere qualche ora di svago e relax dopo la settimana lavorativa.

In ogni regione “gialla”, infatti, i bar e i ristoranti restano aperti fino alle 18 ed è così possibile muoversi per una gita fuori porta e fare una sosta per pranzo o per una merenda pomeridiana (ma sempre all’interno del territorio regionale). Accessibili anche gli alberghi e le strutture ricettive in generale con i punti di ristoro interni attivi e a disposizione dei clienti che vi alloggiano.

Restano invece chiusi i centri termali a eccezione delle attività riabilitative o terapeutiche e delle prestazioni che rientrano nei livelli essenziali di assistenza. Fermi anche, nei festivi e prefestivi, gli esercizi commerciali che fanno parte di mercati, centri, gallerie e parchi commerciali con la deroga per farmacie, presidi sanitari, parafarmacie, generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici, edicole, librerie e tabacchi.

Per quanto riguarda le mostre e i musei, le aperture sono previste soltanto il venerdì, con chiusura il sabato e la domenica. In questo caso, il consiglio è quello di prenotare online e di mantenere distanze e tempi contingentati all’interno delle sale durante le visite.

I conviventi possono viaggiare insieme a bordo della stessa auto mentre i non conviventi possono spostarsi al massimo in due lasciando libero il posto accanto al guidatore.

Infine, per le seconde case fuori regione, gli spostamenti sono consentiti solo per chi dimostra essere il proprietario della casa o di essere in possesso di un contratto di affitto firmato prima del 14 gennaio 2021. In questo caso lo spostamento è limitato al rientro al proprio domicilio ed è quindi necessario dimostrare di aver avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anche in data antecedente all’entrata in vigore del decreto legge 14 gennaio 2021.

Rimangono quindi escluse le case con affitto breve.

Spostamenti liberi, invece, verso le seconde case all’interno della propria regione in fascia gialla.

Uno spiraglio di luce verso il ritorno alla normalità e ai viaggi di piacere durante il tanto atteso fine settimana ma resta ancora fondamentale il rispetto delle regole per la sicurezza di tutti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Weekend in zona gialla: le regole per gite, alberghi, musei e case in ...