Soggiorno sospeso: l’idea di un B&B napoletano per sopravvivere alla crisi

Vacanze a Napoli: l'idea di una struttura ricettiva per sopravvivere alla crisi turistica e per programmare il prossimo viaggio

Dove si va in vacanza quest’estate? Una domanda alla quale neanche noi sappiamo rispondere. Certo siamo consapevoli del fatto che alcuni Paesi hanno riaperto i confini, altri si stanno organizzando per farlo e, altri ancora, sono pronti ad accogliere i vaccinati e chi ha sviluppato già gli anticorpi da Covid.

Ma se qualcuno volesse andare nella nostra bella Italia e nello specifico nella città del sole e del mare? Non sappiamo come e quando sarà possibile tornare ad attraversare la penisola e viaggiare tra una regione e l’altra, ma quello che è certo è che nessuno ci impedirà di fantasticare sulla prossima vacanza e, anzi, qualcuno ci aiuta anche a farlo.

È il caso di Toledo Station, uno dei B&B più famosi di Napoli, di proprietà di due giovani viaggiatori che dieci anni fa, hanno scelto di aprire questa deliziosa e caratteristica struttura nel cuore della città, segnalata anche dal giornale The Guardian come uno dei migliori Bed and Breakfast di tutta Europa. Ed è loro, oggi, l’idea del soggiorno sospeso, per prenotare una vacanza all’interno della struttura quando si potrà tornare a viaggiare.

Un’idea, questa, che non solo stimola la mente dei viaggiatori e invoglia a programmare le prossime partenze, ma si configura come un aiuto concreto per la struttura che, come molte altre, ha subito una perdita davvero importante durante questi mesi.

Come ha affermato il proprietario della struttura, con l’emergenza sanitaria in atto e la conseguente crisi del comparto turistico, la perdita delle entrate è stata pari al 98%. Così ecco l’idea per sopravvivere: lanciare una campagna di crowdfunding per un soggiorno sospeso.

Clienti nuovi e abitudinari hanno potuto salvare la struttura versando un piccolo contributo che poi sarà scalato dal prossimo soggiorno. In pochi giorni, il Toledo Station, ha raccolto 12.000 euro. Il proprietario si prepara ad accogliere tutte le persone che hanno sostenuto il B&B appena si potrà tornare a viaggiare.

Probabilmente l’idea del B&B napoletano farà da apripista a tante altre strutture che si trovano nella medesima situazione. Grazie al soggiorno sospeso, infatti, non solo si contribuisce concretamente alla sopravvivenza di chi ha subito maggiormente il contraccolpo della crisi, ma si programma già la prossima vacanza in una delle città più belle del mondo. Non male, vero? Si può prenotare una camera al Toledo Station su Booking.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Soggiorno sospeso: l’idea di un B&B napoletano per sopravviv...