Riapre Mont Saint-Michel: la perla della Normandia accoglie i turisti

Un altro capolavoro francese torna ad aprire i battenti: questa volta si tratta di Mont Saint-Michel

Anche Mont Saint-Michel riapre ai visitatori, una notizia bellissima che ci ricorda ancora una volta come il turismo stia, pian piano, tornando a muovere i suoi primi passi. È tempo di guardare al futuro e ricominciare a programmare le nostre avventure: #torneremoaviaggiare, e sarà più bello che mai.

Dopo due mesi di chiusura, Mont Saint-Michel ha da poche ore iniziato ad accogliere nuovamente i turisti, seppur con tutte le misure precauzionali del caso. A partire dal numero massimo di persone che ogni navetta può trasportare, per raggiungere l’isolotto su cui sorge la splendida perla della Normandia: solo 18 visitatori possono salire a bordo, a fronte dei 90 posti disponibili normalmente. Sarà poi indispensabile indossare la mascherina durante il tragitto. Inoltre è stato istituito un percorso pedonale a senso unico, per evitare gli incroci e diminuire notevolmente il rischio di assembramenti.

Mentre è possibile visitare Mont Saint-Michel e passeggiare lungo le sue viuzze, ammirare le vetrine dei negozi e soggiornare negli hotel, rimane ancora chiusa la celebre abbazia – stando alle prime informazioni, dovrebbe spalancare i battenti solamente a giugno. C’è, insomma, uno spiraglio di luce per il turismo francese che, dopo aver riaperto alcuni dei più suggestivi castelli della Loira, punta questa volta alla splendida località turistica normanna.

Mont Saint-Michel è un vero capolavoro, riconfermandosi anno dopo anno come una delle attrazioni francesi più amate dai turisti. Per la sua importanza storico-architettonica, è stato inserito tra i Patrimoni mondiali dell’umanità dell’UNESCO. Il paesino sorge su un isolotto a due passi dalla costa settentrionale della Francia, là dove il fiume Couesnon si getta nelle acque dell’oceano Atlantico. Qui, a partire dal X secolo, venne costruita la spettacolare abbazia benedettina che oggi rappresenta uno dei principali santuari europei dedicati a San Michele Arcangelo.

Una delle particolarità di questo splendido luogo è la sua posizione: la baia in cui sorge l’isolotto è infatti soggetta al fenomeno delle sabbie mobili e a quello delle maree. Quando il livello delle acque si abbassa, Mont Saint-Michel diventa una collina, mentre con l’alta marea è raggiungibile solamente via mare. In passato, questa era una situazione decisamente strategica, che ha reso l’isolotto quasi inespugnabile. Oggi, invece, lo ha trasformato in un luogo ricco di fascino e di magia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Riapre Mont Saint-Michel: la perla della Normandia accoglie i turisti