Riapre Disneyland Paris: le regole per visitare il parco

Dal 17 giugno, con le dovute regole per la sicurezza, il parco divertimenti riaccoglie i visitatori

Dopo una chiusura di circa 7 mesi a causa della seconda ondata pandemica, finalmente il magico parco divertimenti Disneyland Paris riapre i battenti il 17 giugno e lo fa gradualmente e in tutta sicurezza per garantire la tutela degli ospiti e dei dipendenti.

I primi a essere nuovamente accessibili dai visitatori sono i due parchi a tema, Parco Disneyland e Parco Walt Disney Studio, insieme al Disney Village e al Disney’s Newport Bay Club Hotel.

Nel mese di luglio toccherà al tanto atteso Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel e alla nuova attrazione Cars Road Trip. Rimarranno invece chiusi per tutta l’estate il Disney’s Hotel Santa Fe e Disney’s Hotel Sequoia Lodge le cui date di riapertura verranno comunicate in un secondo momento.

Con la sicurezza al primo posto, il divertimento passa dall’osservare alcune regole come la limitazione degli ingressi giornalieri e prenotazione obbligatoria della visita per contenere il flusso di ospiti e rispettare le norme sul distanziamento sociale.

L’utilizzo della mascherina sarà obbligatorio per tutti i visitatori dai 6 anni in su e per i fornitori di servizi esterni in ogni momento della visita a eccezione dei pasti. Tale regola si uniforma a quella valida su tutto il territorio francese dove l’obbligo di indossare la mascherina protettiva nei luoghi pubblici chiusi va dagli 11 anni in avanti.

Sempre nell’ottica dell’indispensabile distanza, impossibile per il momento abbracciare le mascotte, incontrare i personaggi Disney e usufruire delle aree gioco per bambini.
Necessaria la prenotazione di un pass tramite l’applicazione mobile ufficiale del Parco per entrare in coda alle attrazioni più popolari in una fascia oraria dedicata.
Gli orari di riapertura potrebbero essere ridotti e la configurazione di ogni giro sarà adattata per rispettare il distanziamento sociale tra gruppi e nuclei familiari differenti.

Inoltre, alcune esperienze come lo spettacolo serale Disney Illuminations e la Parata Disney Stars on Parade sono per il momento rimandate ma con la promessa di tornare presto.

Considerato il periodo di “transizione”, Disneyland Paris offre maggiore flessibilità con condizioni di prenotazione che includono, per i pacchetti soggiorno presso gli Hotel Disney, cancellazioni e modifiche senza penali fino a 7 giorni prima dell’arrivo e pagamento del saldo a 10 giorni dalla data di arrivo.
Per i biglietti d’ingresso è prevista cancellazione fino a 3 giorni prima dell’arrivo.
Infine, gli ospiti che sono già in possesso di una prenotazione, possono posticipare la data del soggiorno allo stesso prezzo e con gli stessi servizi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Riapre Disneyland Paris: le regole per visitare il parco