Finalmente queste isole sono di nuovo aperte a tutti

Cadono tutte le restrizioni per visitare queste paradisiache isole dei Caraibi, meta da sogno per staccare da tutto e immergersi nel fascino tropicale

Dal 24 agosto nessuna restrizione anti-Covid per visitare le paradisiache isole Cayman: il Dipartimento del Turismo ha confermato l’aggiornamento dei protocolli Covid-19 in base al piano di riapertura graduale delle frontiere.

L’accesso è di nuovo libero a tutti.

Le Cayman revocano ogni restrizione

A seguito della decisione di revocare ogni restrizione anti-Covid ancora in vigore, i visitatori in arrivo alle Cayman non sono più tenuti a presentare il certificato vaccinale né il risultato negativo di un test PCR o antigenico rapido (LTF) effettuato prima della partenza e dopo il viaggio.

Queste le parole del ministro del Turismo e dei Trasporti Kenneth Bryan: “Oggi è un grande giorno a Cayman e ringraziamo ogni viaggiatore, partner e membro della nostra comunità per aver assicurato che il piano di riapertura graduale del nostro governo rimanga un successo. Finalmente possiamo dire con orgoglio che le Isole Cayman sono aperte a tutti.

Finalmente, quindi, è possibile tornare a godere del fascino tropicale e paradisiaco delle isole Cayman come prima del periodo di pandemia, una notizia che certifica un ritorno alla normalità e fa ben sperare.

Le isole perfette per una vacanza rilassante ai Caraibi

Adesso che non c’è più alcuna restrizione per viaggiare alle Cayman, le isole dei Caraibi sono di nuovo raggiungibili da tutti e tornano a far sognare grazie alla loro bellezza incredibile: spiagge bianchissime a perdita d’occhio, acque cristalline e turchesi, ricchissimi fondali rinomati in tutto il mondo, paradiso per le immersioni tra la barriera corallina e pesci variopinti, e servizi di lusso.

Le isole sono tre, Grand Cayman, Little Cayman e Cayman Brac, ognuna con le sue caratteristiche che la rendono unica.

L’isola più grande, Grand Cayman, ospita il capoluogo dell’arcipelago, George Town, dalla lunga e sottile spiaggia sabbiosa con i locali che si affacciano direttamente sull’oceano.
La capitale, oltre ai numerosi servizi, offre anche la possibilità di visitare il museo Cayman Maritime Treasure Museum per scoprire il legame delle isole con il mare e le rovine di Fort George.

Ma c’è anche molto altro: l’isola maggiore è patria delle iguane blu, specie a rischio estinzione che qui, invece, è protetta e prospera: si ammirano presso i Giardini Botanici di Grand Cayman dove è presente un centro di conservazione.

La più piccola delle tre isole, Little Cayman è la meta amata dai vip, visitabile noleggiando uno scooter o un kayak per scoprire tutti i meravigliosi segreti della costa. Chi ama le immersioni non potrà poi perdere il sito di Bloody Bay Wall, uno dei più notevoli di tutti i Caraibi.

Infine, lontana dal turismo di massa, Cayman Brac è l’isola più autentica e genuina, dove la natura è davvero incontaminata e non vi sono grandi strutture alberghiere.
È ideale per praticare trekking, escursioni, birdwatching, fotografia naturalistica, immersioni e climbing.
Spettacolari sono poi le grotte calcaree al centro dell’isola, dove trovare refrigerio dal caldo estivo, e il relitto più celebre di tutti i Caraibi, la nave russa Capt. Keith Tibbetts che qui affondò nel 1996.

Insomma, le isole Cayman sono la destinazione ideale per staccare da tutto e immergersi in una dimensione favolosa, tra il mare e l’orizzonte.