Da Milano a Londra in 30 minuti grazie al nuovo jet supersonico

Arriva il successore del Concorde che ci farà viaggiare da un capo all'altro del mondo in pochissimo tempo

Dopo l’annuncio dell’arrivo del treno del futuro anche in Italia, ecco che spunta una nuova e incredibile novità: il jet supersonico che condurrà i suoi passeggeri da Milano a Londra in soli 30 minuti.

Un aeromobile davvero incredibile e che è stato sviluppato dalla società Aerion Corporation, fondata da Robert Bass nello Stato americano del Nevada, in collaborazione con Airbus.

Il suo nome è AS2 e sarà in grado di viaggiare alla velocità Mach 1.4: circa 1.610 chilometri orari, vale a dire che si muoverà oltre la velocità del suono.

Tuttavia, è giusto sapere che sarà un aereo privato. Infatti, il jet supersonico è nato con l’obiettivo di trasportare 8-10 passeggeri, con un design di lusso sostenibile, sedili proprietari di Aerion, cabina insonorizzata e climatizzatore, connettività ad alta velocità, ambiente full digital, illuminazione OLED avvolgente e cucina completa con suite di elettrodomestici di ultima generazione.

Un viaggio a velocità incredibili (basti pensare che collegherà Londra a New York in poco più di tre ore, e Tokyo con Los Angeles in sei), ma anche con tutte le comodità che rendono i minuti (spesso pochi) trascorsi su di esso un’esperienza davvero sublime.

Ma per quando è previsto il vero e proprio lancio del jet supersonico? La costruzione dei velivoli inizierà nel 2023 all’interno dell’Aerion Park della società, in Florida, un campus integrato per la ricerca, la progettazione, la produzione e il supporto degli aerei supersonici di Aerion.

Un programma che sarà, inoltre, il più possibile attento all’ambiente. In che modo? Il centro stesso ridurrà al minimo le emissioni inquinanti e impiegherà un sistema di riciclo dell’acqua. Inoltre, L’AS2 sarà il primo velivolo progettato per accettare carburanti sintetici ingegnerizzati per ridurre l’impatto inquinante.

Infine, nel 2025 decolleranno i jet per i primi voli di prova, mentre la vera e propria navigazione con passeggeri a bordo è programmata nel 2027 dalla pista dell’aeroporto di Orlando Melbourne che verrà realizzata accanto all’Aerion Park.

Aerion non è l’unica compagnia che vuole entrare nel mercato supersonico: anche le start-up statunitensi Boom Supersonic e Spike Aerospace stanno lavorando per reintrodurre i viaggi commerciali supersonici. Ma al momento l’AS2 sembra il progetto più avanzato, con alle spalle qualcosa come 150 mila chilometri di prova in galleria del vento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da Milano a Londra in 30 minuti grazie al nuovo jet supersonico