Meteo: poche ore al vortice polare, con tanta neve nel weekend

Il mese di febbraio e l'inizio di marzo saranno caratterizzati dal maltempo

Il maltempo è governato da un centro di bassa pressione collocato sull’Europa. Il vortice polare che ora è collocato a ridosso delle Alpi, consentirà l’arrivo di una intensa perturbazione.

Il cielo sulla Penisola è sereno o poco nuvoloso anche se alcune piogge sparse persistono al Centro Sud. Ma già da questa sera si assisterà a una rimonta dell’inverno: aria fredda e precipitazioni renderanno la fine del mese di febbraio piuttosto variabile.

Sarà proprio nel weekend il grosso cambiamento: forti piogge si abbatteranno sul centro Nord, con rischio di nubifragi, la neve scenderà sopra i dai 1.400-1.500 metri sulle Alpi, oltre 1 metro a partire dai 1.800 m di quota sulle Alpi occidentali. La neve scenderà a bassa quota anche sulla Liguria e Piemonte fino a quote collinari, in particolare in provincia di Savona, nell’entroterra di Ponente. Al Sud rimarranno miti le temperature, domenica anche qui arriveranno forti precipitazioni che prenderanno forma di rovesci e nubifragi (GUARDA LE WEBCAM).

La prima settimana di marzo sembrerebbe ancora caratterizzata da un’area depressionaria, più estesa della precedente. La tendenza vedrà cieli nuvolosi con precipitazioni associate superiori alla media su tutto il Paese, potrebbero risultare più abbondanti sull’arco alpino.

Meteo: poche ore al vortice polare, con tanta neve nel weekend