Islanda, il ghiacciaio crolla e crea uno tsunami: turisti nel panico

Un enorme blocco di ghiaccio, infatti, si è staccato dal ghiacciaio Breidamerkurjokull, nei pressi della laguna di Jökulsárlón

Momenti di paura per alcuni turisti testimoni del crollo di un tratto di ghiacciaio in una laguna dell’Islanda. I visitatori sono stati costretti a una rapida fuga per evitare di finire tra le onde dello tsunami innescato dal crollo.

Un enorme blocco di ghiaccio, infatti, si è staccato dal ghiacciaio Breidamerkurjokull, nei pressi della laguna di Jökulsárlón, nel Sud-Est dell’Islanda, ed è caduto in acqua.

Il crollo ha provocato una serie di onde anomale che sono arrivate fin sulla riva e che hanno costretto i turisti, intenti ad ammirare gli iceberg, alla fuga.

La laguna glaciale di Jökulsárlón è uno dei gioielli più affascinanti dell’isola. Qui si trova il Vatnajökull, uno dei ghiacciai più grandi del mondo, racchiuso nel Parco di Skaftafell e si può ammirare la meravigliosa Glacier Lagoon. Si trova lungo la Ring Road, la strada più amata dai turisti che percorre tutto il perimetro dell’isola, tra Höfn e il Parco nazionale Skaftafell, a circa 250 km da Reykjavík.

È facile che i pezzi di ghiaccio si stacchino dal Vatnajökull, creando moltissimi iceberg galleggianti e dando vita a un paesaggio surreale, motivo per cui molti turisti visitano questo sito. Ma per fortuna è rarissimo che si formi un’onda anomala che metta in pericolo i visitatori. D’estate, infatti, è normale fare delle mini crociere tra gli iceberg senza alcun pericolo.

Islanda, il ghiacciaio crolla e crea uno tsunami: turisti nel pan...