La fioritura più bella d’Italia ora è vietata alle auto

È uno degli spettacoli della natura più affascinanti d'Italia, e tra poco tornerà a prendere vita: quest'anno, tuttavia, sarà vietato l'accesso alle auto

Come ogni anno, la magia della fioritura sta per tornare ad ammaliarci: in Italia ci sono molti luoghi splendidi dove vivere questi momenti sensazionali, ma uno più degli altri vanta un fascino del tutto particolare. E tuttavia, stavolta poterlo ammirare sarà un pochino più difficile, dal momento che le autorità hanno preso provvedimenti per evitare l’assalto dei turisti, vietando l’accesso ad auto e camper.

Castelluccio di Norcia, uno spettacolo incredibile

Uno dei panorami più suggestivi dell’Umbria è quello offerto dal piccolo borgo di Castelluccio di Norcia: questo minuscolo agglomerato di casette si inerpica su una collina nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, a pochissima distanza dal confine con le Marche. Tutt’intorno, la natura è davvero incontaminata. A ridosso del centro abitato, un vasto altopiano circondato dalle montagne regala lo spettacolo più bello mai visto. Qui a Pian Grande e nelle valli di Castelluccio, ogni fine primavera i prati si rivestono di mille colori.

La fioritura di Castelluccio di Norcia è qualcosa di incredibile, e comprensibilmente richiama tantissimi curiosi pronti a concedersi una giornata (o – perché no? – anche un intero weekend) tra le meraviglie di questo territorio, godendo di un panorama mozzafiato. Proprio per arginare l’ormai prevedibile assalto turistico, le autorità hanno deciso di limitare l’accesso a Pian Grande. L’obiettivo? Quello di tutelare il paesaggio, senza tuttavia scoraggiare i visitatori, che rappresentano un’enorme fonte di guadagno per l’economia locale.

Castelluccio di Norcia, la fioritura diventa vietata alle auto

L’Ente Parco ha promosso un’iniziativa volta a ridurre notevolmente il traffico di veicoli che potrebbe deturpare l’ambiente, nel tentativo di tenere sotto controllo i livelli di inquinamento – ma anche rendendo più piacevole l’esperienza ai turisti, che potranno ammirare il panorama di Castelluccio di Norcia in una cornice decisamente più tranquilla. Tutto ciò si traduce in un divieto che entrerà in vigore nei prossimi weekend, quelli in cui è prevista l’attesissima fioritura. L’ultimo fine settimana di giugno (il 25-26) e i primi due di luglio (il 2-3 e il 9-10), auto e camper non potranno circolare.

Nel dettaglio, la chiusura riguarderà la porta di ingresso da Norcia: lungo le altre due (quella di Castelsantangelo sul Nera e quella di Arquata del Tronto) il transito sarà consentito soltanto a chi è di passaggio, e per questi sarà in vigore il divieto assoluto di sostare. Come abbiamo visto, ad essere coinvolti da questo provvedimento sono solo alcuni veicoli, come le auto e i camper. Nessun limite invece per i mezzi a due ruote, i bus turistici e naturalmente le auto dei residenti. Inoltre, è bene ricordare che il divieto varrà solamente nei tre weekend, mentre durante il resto della settimana il transito sarà permesso a tutti.

Come vedere la fioritura di Castelluccio di Norcia

Per poter assistere allo spettacolo bellissimo della fioritura, ci sono naturalmente diverse alternative. La più comoda consiste sicuramente nel trovare posto presso uno dei numerosi parcheggi nei dintorni, per poi raggiungere Pian Grande a bordo di una navetta o, per chi ama fare un po’ di sport, in bici o a piedi. Il servizio di parcheggio e di navetta deve essere prenotato in anticipo.