Expo, visita al Padiglione Italia

A Palazzo Italia una vera e propria sala delle meraviglie, tutta da ammirare

 

Vale la pena di attendere il proprio turno a Expo e pazientare dopo una lunga coda per visitare le meraviglie nascoste nel cuore di Palazzo Italia, il padiglione che celebra la bellezza dell’Italia. Dopo l’esposizione dedicata al “saper fare” italiano, con le testimonianze di personaggi che raccontano le loro storie esemplari, si arriva al secondo piano, dove davanti al visitatore uscito da un ambiente buio si dispiega un vero e proprio vortice di bellezza.

E’ una vera e propria sala delle meraviglie: sulla sua superficie interamente a specchio scorrono le incredibili e coloratissime immagini di colline in fiore e montagne bianche di neve, architetture rinascimentali e tesori artistici, in un turbinare di suoni e colori mozzafiato.

Qui gli spettatori rimangono letteralmente a bocca aperta, rapiti e piacevolmente persi in questa esperienza meravigliosa che valorizza i tesori del Belpaese, dai più noti -anche se rappresentati in una prospettiva particolare- come la Torre di Pisa o la Venere del Botticelli, fino a mostrare i più nascosti.

In fin dei conti, vi immaginereste un mondo senza Italia, senza le sue bellezze e i suoi difetti? E’ la domanda a cui provocatoriamente risponde un plastico, appena fuori dalla sala: ecco l’Europa senza il caratteristico Stivale, con il mar Mediterraneo tristemente desolato e un’isoletta al centro, sperduta: la Corsica.

Il Padiglione Italia è l’unico edificio di Expo destinato a rimanere in piedi anche dopo la chiusura dell’esposizione prevista il 31 ottobre 2015, trasformato in polo dell’innovazione tecnologica al servizio della città.

C’è anche la possibilità che il padiglione rimanga aperto al pubblico, così com’è, fino all’Epifania 2016: in tal caso non ci saranno più scuse per chi non l’avesse ancora visto: la visita sarà d’obbligo.

LE FOTO DEL PADIGLIONE ITALIA

DOVE MANGIARE GRATIS (O QUASI) AD EXPO

SiViaggia

Expo, visita al Padiglione Italia