Cosa devono sapere i viaggiatori vaccinati prima di un viaggio

Anche i viaggiatori vaccinati dovranno indossare la mascherina e mantenere il distanziamento: perché

La campagna vaccinale, seppur con più o meno lentezza, sta andando avanti in tutto il mondo. Proprio per questo motivo si stanno introducendo i passaporti vaccinali, strumenti che consentiranno alle persone immunizzate contro il Covid-19 di viaggiare più liberamente, vale a dire senza sottoporsi a tamponi e quarantene con i relativi costi. Tuttavia, ci sono alcune cose che anche i turisti vaccinati devono sapere prima di intraprendere un viaggio.

Il vaccino, infatti, non è ancora un vero e proprio pass per tornare a esplorare il mondo come un tempo. Fino a quando non si sarà raggiunta la tanto bramata immunità di gregge, le persone vaccinate dovranno comunque continuare a indossare la mascherina e a mantenere il distanziamento sociale. E il motivo è piuttosto semplice: servirà a proteggere coloro che non sono ancora stati vaccinati o che non potranno sottoporsi al vaccino contro il Covid-19.

Al momento attuale, infatti, solo le persone completamente vaccinate (quindi con entrambe le dosi) possono riunirsi senza distanze e protezioni, a patto che tutte le altre persone presenti in un determinato luogo siano state vaccinate a loro volta (come sta succedendo in Israele). Ma dal momento che ci vuole tempo per arrivare alla fatidica soglia dell’immunità di gregge è fondamentale e necessario proteggere il prossimo. Proprio per questo anche i turisti vaccinati dovranno indossare mascherine in pubblico e mantenere il distanziamento.

Tuttavia, coloro che si sono sottoposti al vaccino contro il Covid-19 non avranno bisogno di quarantena, se esenti da sintomi.

Infatti, nonostante la provata sicurezza del vaccino, non è ancora chiaro se le persone immunizzate potrebbero essere portatori asintomatici di Coronavirus e, di conseguenza, infettare gli altri. Ma ciò che è certo è che, in caso di infezione, le persone vaccinate sono comunque portatrici di una carica virale inferiore di Coronavirus.

In caso di vaccinazione, quindi, scegliere di visitare le destinazioni che rinunciano alle restrizioni di viaggio per i viaggiatori vaccinati è un modo per rilanciare il settore turistico.

Basti pensare alle Seychelles che puntano a diventare una delle prime destinazioni al mondo a raggiungere l’immunità di gregge.

Insomma, anche se protetti è importante continuare a prendere le distanze, indossare la mascherina e lavarsi le mani. Il tutto per proteggere quelle persone che non hanno ancora potuto vaccinarsi (o che sono impossibilitate a farlo) contro il Covid-19.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa devono sapere i viaggiatori vaccinati prima di un viaggio