Il Burren d’Irlanda tra i luoghi da visitare nel 2021

Dal paesaggio lunare e ricco di fiori che non crescono in altri luoghi: cosa vedere in questa regione calcarea tra le più vaste d'Europa

Il Burren and Cliffs of Moher Geopark d’Irlanda rientra tra Best in Travel 2021, ovvero le mete da non perdere per il prossimo anno secondo le guide di viaggio Lonely Planet. Questa destinazione turistica da sogno è stata, insieme ad altre dieci località, nella categoria “Best Community Tourism Project” per chi è alla ricerca di un viaggio rigenerativo, in un luogo non solo favoloso, ma anche sostenibile, legato alle comunità locali e al territorio per un approccio più inclusivo nei confronti del turismo.

Ecco che allora il Burren d’Irlanda si inserisce perfettamente in questo scenario, essendo uno dei migliori esempi mondiali di turismo sostenibile. Si tratta, infatti, di una bellissima zona che fa parte della contea di Clare e si snoda lungo la celeberrima Wild Atlantic Way irlandese. Una regione calcarea dall’incredibile paesaggio lunare tra le più vaste d’Europa caratterizzata da una flora particolarissima e in cui crescono rare e meravigliose orchidee.

In questo “paese delle meraviglie”, infatti, si contano ben 35.000 ettari ricoperti di pietra calcarea dove le piante mediterranee e artico-alpine si rincorrono quasi a formare preziosi dipinti, tra petali e steli: qui si possono trovare tre quarti delle specie di fiori selvatici irlandesi e non meno di 23 specie di bellissime orchidee. Una zona d’importanza archeologica visto che si può ammirare anche il Dolmen di Poulnabrone, un antico dolmen risalente al periodo neolitico composto da una lastra di pietra della lunghezza di circa 3,5 metri, retta da due pietre verticali. A completare il tutto le magnifiche scogliere di Moher che, alte 215 metri, offrono ai viaggiatori un punto panoramico unico e impressionante.

Alla natura si uniscono poi le “buone azioni” sostenibili promosse qui, tra eventi e altre iniziative, da almeno 60 imprese locali che hanno a cuore questa destinazione e che hanno creato il Burren Ecotourism Network per condividere strategie per un turismo responsabile e sostenibile, sempre più di tendenza tra i viaggiatori. Questo ha permesso anche al Burren di raggiungere lo status di “ European Destination of Excellence” e di posizionarsi come meta di chi ricerca di un autentico incontro con l’Irlanda, di cui anche gli italiani sono sempre più innamorati.

Una curiosità: non è la prima volta che l’Irlanda appare tra i Best in Travel. Nella scorsa edizione, ad esempio, Galway era stata inserita tra le 10 migliori città del 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Burren d’Irlanda tra i luoghi da visitare nel 2021