Botti di Capodanno: tutte le città dove sono vietati

Sono oltre 850 i Comuni italiani che hanno proibito i fuochi d'artificio, mortaretti, stelle filanti e altri fuochi pirotecnici

Capodanno ormai è alle porte e sono sempre di più ormai i Comuni italiani che hanno raccolto l’appello lanciato dalle associazioni animaliste per limitare o vietare l’uso di botti e petardi per festeggiare la notte di San Silvestro. Ma il divieto è stato introdotto anche per salvaguardare la sicurezza dei cittadini.

Da Nord a Sud, sono più di 850 i Comuni che hanno proibito i fuochi d’artificio, mortaretti, stelle filanti e altri fuochi pirotecnici.

Botti off limits nelle grandi città come Milano e hinterland (Settimo Milanese, Magenta, Sesto San Giovanni). Tra le località turistiche spicca Cortina d’Ampezzo.

Scendendo lungo la penisola, botti vietati a Genova, Sestri Levante, Torino, Tortona (AL), Modena, Bologna, Firenze, Siena, Lucca, Ancona, Pescara, Chieti, Bari e dintorni (Altamura, Gravina di Puglia, Molfetta), Sassari, Viterbo, Messina, Reggio Calabria, Cosenza, Casamarciano (NA).

Botti di Capodanno: tutte le città dove sono vietati