Barolo: è in Piemonte la Città del Vino del 2021

Legata alle tradizioni, la bella Barolo si svela ai viaggiatori conducendoli verso cantine, vie panoramiche e vigneti stupendi

La città di Barolo, in provincia di Cuneo, nel Piemonte, si è aggiudicata il premio Città del Vino 2021. Si tratta di un prestigioso riconoscimento assegnato dalll’Associazione nazionale Città del Vino che rappresenta le città italiane con vigneti che, ancora oggi, credono nell’indissolubile rapporto tra vino e territorio.

Il vino, del resto, in Italia, è un argomento molto serio e sono tantissime le aziende e terre destinate alla produzione di prodotti straordinari e di grande qualità. E la città di Barolo, in questo scenario, si inserisce davvero bene. La città cuneese, infatti, pur non arrivando a 700 cittadini, è un esempio di grande attaccamento alla terra e alle tradizioni. È qui, nel bel mezzo delle colline delle Langhe (dichiarate Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 2014) che nasce l’omonimo e pregiato vino rosso, che nel tempo ha guadagnato anche riconoscimenti di Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

Barolo si è aggiudicata l’ambito titolo “Città del Vino 2021” battendo altre sei città in gara ovvero i territori di Bianco (Reggio Calabria), Duino Aurisina (Trieste), Montepulciano (Siena), Montespertoli (Firenze), Taurasi (Avellino) e Tollo (Chieti). E lo ha fatto grazie a un ricco ed elaborato calendario di eventi ricco di mostre, corsi, seminari e installazioni sul tema “Viaggio nel Tempo” che si potranno ammirare per tutto il 2021.

Uno spunto in più, insomma, per venire a visitare questo comune piemontese, farsi un giro tra i vigneti e cantine, scoprire la storia del vino Barolo al museo WiMu posto all’interno dello storico Castello dei Marchesi Falletti oppure ammirare ben 500 tipi diversi di cavatappi nell’omonimo e curioso museo dedicato in paese. Non solo cultura e buon bere: Barolo si può scoprire anche nel suo centro cittadino, tra chiese antiche e particolari, come la coloratissima Cappella delle Brunate che un tempo serviva come riparo agli agricoltori in caso di pioggia improvvisa.

Non può mancare, poi, un itinerario lungo la “Strada del Barolo”, una via panoramica che unisce i borghi e i paesi più belli delle Langhe, da Alba a La Morra, per scoprire non solo cantine e vigneti, ma anche viste spettacolari sull’intera zona approcciandosi verso un turismo rurale, sempre più apprezzato dai viaggiatori italiani e stranieri.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Barolo: è in Piemonte la Città del Vino del 2021