Viaggio nei luoghi più remoti e belli del mondo

Dal Canada all'Australia, dalla riserva naturale tra Cina e Tibet ai ghiacciai del Perù. Viaggio tra i luoghi più remoti della terra

Fuggire dalla folla e del caos della città, rifugiarsi presso luoghi tanto desolati quanto affascinanti e nascondersi da tutto quanto posso alterare l’equilibrio della natura. Per alcuni la vacanza ideale non implica necessariamente lo stare sdraiarti su una spiaggia bianca a farsi baciare dal sole, magari accerchiati di centinaia di vacanzieri che si destreggiano tra una partita di calcetto e una a racchettoni.

Per quelli che scelgono un viaggio alla scoperta della natura, di luoghi desolati, dimenticati da tutti, e magari alla scoperta di se stessi ecco alcuni dei luoghi più remoti della terra.
Aborigeni, foreste e fauna selvatica nell’estremo nord del Queensland, siamo a Cape York, in Australia.
Ben nascosto ai turisti il Motuo Nature Reserve, che con un’area di circa 62mila ettari si trova nella Regione autonoma del Tibet, molto difficile da raggiungere. Qui è possibile ammirare piante e animali rari, un viaggio intraprendente, ma affascinante.
Per gli amanti del freddo e del ghiaccio le isole Bouvet offrono una visuale sorprendente. Disabitate, vulcaniche e completamente ricoperte di ghiaccio.
Restando al fresco eccovi Alert, in Canada. Qui 24 ore di luce si alternano a 24 ore di buio.
La cittadina più alta del mondo è anche una di quelle che si raggiungono con più difficoltà. La Rinconada, in Perù abitata da 30mila minatori. Qui c’è anche uno splendido ghiacciaio.
Infine ricordiamo l’isolata, desolata ma decisamente non visitabile ancora per qualche tempo città Pripyat, in Ucraina, che ha subito le conseguenze del disastro nucleare di Chernobyl.
 

Viaggio nei luoghi più remoti e belli del mondo