Viaggi: truffe di Natale, ecco come evitarle

Nel periodo delle vacanze di fine anno si intensifica l'azione dei criminali informatici a danno degli ignari utenti

Natale, tempo di regali, ma anche del sospirato viaggio. Mai come quest’anno sembrano piovere offerte perché tutti gli operatori turistici sanno che in Italia il mercato sarà ancora più stagnante del solito.

In mezzo a tutte queste appetitose possibilità di fuga è bene fare molta attenzione alle truffe che trovano facile diffusione nel mercato dell’online. È in questo periodo di punta che si intensifica l’azione dei truffatori informatici a danno degli ignari utenti.

Davanti a prezzi estremamente bassi, ogni utente del web perde facilmente la lucidità, magari subito rabbonito dalle risposte del truffatore, che ovviamente conosce benissimo il suo mestiere.
L’azione dei criminali è quindi assai facilitata dalla complicità delle vittime.

Bastano pochissime regole per non farsi truffare online, e queste valgono per qualsiasi prodotto trattato, anche e soprattutto per i prodotti turistici, dalla casa in affitto, alla vacanza all-inclusive, al volo low cost. Ecco quali sono queste regole:

– Affidarsi solo a offerte che mostrano “la faccia” di chi le propone (un indirizzo fisico, un numero di telefono, ma meglio ancora una partita IVA o un’iscrizione all’albo specializzato)

– Diffidare di chi mette annunci commerciali, senza mai comparire altrove, né con un sito internet, né come azienda: bisogna sempre fare una veloce ricerca con un telefono o con un numero di partita iva per verificare l’identità dell’offerente

– Verificare sempre incrociando qualche dato sui motori di ricerca prima di effettuare un pagamento, assolutamente raccomandato via bonifico bancario, a meno che l’offerente non utilizzi il sistema SSL (ovvero Secure Socket Layer)

– E’ fondamentale, in tutti i casi in cui non emerge chiarezza o congruità, abbandonare l’offerta senza pensarci due volte e, magari, segnalarla agli enti competenti

Viaggi: truffe di Natale, ecco come evitarle