Viaggi low cost: i 10 ostelli migliori del mondo

In cerca di una sistemazione low cost? Ecco i 10 ostelli di piccole dimensioni che, secondo il sito Hostelworld, sono i migliori del mondo.

Si trova a Madrid, l’ostello di piccole dimensioni più bello del mondo secondo il celebre sito HostelWorld. Prendendo in considerazione le strutture di piccole dimensioni – con un massimo di 75 posti letto -, i visitatori hanno premiato il  Sungate One, che permette di vivere la città da un punto di vista diverso; ad essere apprezzato è soprattutto il suo staff, sempre pronto a dare consigli in merito a itinerari, ristoranti e locali. Il quartiere è quello di Centro, e cioè il centro storico della città, vicinissimo alle principali attrazioni della città. Al secondo posto, troviamo l’Hostel Majdas. A Mostar, città nel della Bosnia-Erzegovina famosa per lo Stari Most – ponte ottomano a schiena d’asino del XVI secolo, che attraversa il fiume Narenta e che, distrutto durante la guerra di Bosnia nel 1993, fu poi ricostruito -, il Majdas è un ostello a conduzione famigliare, che regala la sensazione di sentirsi a casa propria e offre una straordinaria colazione homemade.

A chiudere la Top 3 di HostelWorld, il Cozy Nook Hostel di Da Lat, splendida località del Vietnam conosciuta come “la città dell’eterna primavera” per il suo clima temperato, e circondata da colline, pinete, laghi e cascate. Aperto nel 2015, il Cozy Nook accoglie fino a 8 persone e offre tutta una serie di attività, dai trekking alle gite in canoa oppure in motocicletta.

C’è poi un ostello italiano, l’unico in classifica, il 5 Terre Backpackers: a pochi passi dal Parco Nazionale delle Cinque Terre, nel suggestivo villaggio di Corvara, ha una vista straordinaria ed è ricavato da una vecchia struttura in pietra.

5 Terre Backpackers

Ad eccezione dell’Adventure Q2 Hostel (all’8° posto) – che si trova a Queenstown, nella neozelandese regione di Otago -, tutti gli altri ostelli in classifica si trovano in Europa. A Praga c’è il Madhouse (in 6° posizione), con i suoi dettagli artistici e la progettazione pensata per far socializzare gli ospiti tra loro; a Bled – località della Slovenia amatissima soprattutto da italiani, austriaci e tedeschi e famosa per il suo lago -, il Jazz Hostel dista solo cinque minuti a piedi da quel lago, dieci dal castello e pochi passi dal centro storico. In 7° posizione, l’Option Be Hostel della spagnola Cordova – che nel Medioevo era un importantissimo centro islamico – offre l’unico roof top bar della città ed è ricavato all’interno di una “Casa Patio”, poco lontano dal cuore della città, dalla Grande Moschea e dal palazzo moresco Alcàzar de los reyes Cristianos.

Option Be Hostel

Chiudono la classifica l’Hostel One Ramblas e la Travellers House: il primo, come suggerisce il nome, è localizzato sulla celebre Rambla di Barcellona – il viale lungo 1.4 km che collega Plaça de Catalunya con il porto antico -, mentre il secondo si trova a Lisbona, nel quartiere centrale della Baixa, ed è costruito in un palazzo vecchio di 250 anni. Perché, tutti questi ostelli, offrono una soluzione economica. Ma non per questo non di pregio.Adventure Queenstown Hostel

Viaggi low cost: i 10 ostelli migliori del mondo