Val di Susa, i luoghi più inconsueti sono online

Trekking, percorsi in mountain bike, passeggiate tranquille o climbing: sono tanti i suggerimenti degli Ambassador per vivere e rilanciare il territorio

Da Almese a Venaus, da Bussoleno a Villar Dora: la splendida Val di Susa è un mondo tutto da scoprire. Tra laghi, parchi naturali e riserve, risulta spesso difficile conoscerla in tutti i suoi angoli nascosti. Ecco che allora, per rilanciare il turismo, anche di prossimità, sui social network della Val Susa Turismo si possono seguire una serie di appuntamenti live (da rivedere anche registrati) per conoscere tutto il territorio, con gli occhi di chi ci abita o ci lavora.

Ambassador, ma anche escursionisti, guide alpine, addetti del soccorso alpino, scelti dai responsabili della promozione turistica dell’Unione montana, ogni settimana – nella rubrica “Ti aspettiamo in Val di Susa: racconti e interviste live” – raccontano in diretta un modo diverso di vivere la Val di Susa, offrendo spunti a viaggiatori e turisti per vivere esperienze per tutti i sensi, dalla vista al gusto.

Ecco che allora basta ascoltare gli esperti per scoprire i più bei itinerari da percorrere in bicicletta, magari lungo la via Francigena, passando tra borghi e paesini della vallata. O ancora, in mountain bike magari percorrendo il Giro degli Orridi, un percorso di media montagna, con diversi sali e scendi che da Bruzolo si sposta attraverso l’Orrido di Chianocco per raggiungere quello di Foresto.

E poi camminate ed escursioni in montagna, dai cammini più semplici, ideali per tutti coloro che vogliono passeggiare in tranquillità, fino ai percorsi da professionisti, per arrivare fino ad alte cime e godere di panorami unici. Da Almese, con i suoi laghi, alla scoperta dell’Orsiera-Rocciavrè fino a Venaus e Novalesa, chi ama le escursioni potrà spingersi anche verso il confine con la Francia, verso colle del Moncenisio e le sue fortificazioni.

Non mancano poi spazi dedicati ai climber che possono arrampicarsi in tutta sicurezza tra le falesie degli Orridi di Foresto e di Chianocco, nelle pareti delle cave di gneiss di Borgone di Susa o percorrendo la ferrata della Riccia-Condove, ideale per i principianti e chi vuole cimentarsi in questo sport.

Per chi ama i laghi, poi, la Val di Susa è perfetta. Qui si possono visitare diversi specchi d’acqua, ognuno dall’originale bellezza, come Lago Verde, in Valle Stretta, a due passi da Bardonecchia. Oppure il Lago di Rochemolles; i Laghi di Avigliana e il particolare Lago dei Sette Colori, nella zona di Cesana Torinese, vicina alla Francia, da vedere perché presenta particolari sfumature dell’arcobaleno.

E poi borghi: come Bardonecchia, diviso tra borgo vecchio e nuovo, con uno dei più significativi complessi archeologici alto medioevali della zona; oppure Exilles, con il suo forte ricco di storie e leggende.

Non mancano poi suggerimenti dedicati al buon cibo e della buona tavola, con itinerari dedicati ai vini, ai formaggi o alle birre artigianali. A cui si aggiungono spunti d’itinerari anche agli appassionati della fotografia con consigli sui luoghi più belli da fotografare, come la Sacra di San Michele o il Vallone di Savine.

Insomma, una bella serie di suggerimenti per vivere emozioni ed esperienze legate a questo bellissimo territorio, tra bellezze tutte da scoprire.

lago verde val di susa

Lago Verde. Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Val di Susa, i luoghi più inconsueti sono online