Vaccini possibili anche in vacanza: cosa sapere

Il generale Francesco Paolo Figliuolo ha detto sì alla vaccinazione in vacanza

Il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, il generale Francesco Paolo Figliuolo, ha dato il via libera alla somministrazione dei vaccini anche in vacanza.

Ad annunciarlo è stato lui stesso in un’intervista rilasciata a Radio 24 e con le seguenti parole: “la Conferenza delle Regioni mi ha chiesto la possibilità di essere ancora più flessibile e dare la facoltà di fare anche in casi particolari la seconda dose in vacanza. Ho appena firmato la risposta. Per la struttura va bene, ci organizzeremo e faremo gli opportuni bilanciamenti logistici delle dosi. Dal punto di vista dei flussi informativi le procedure sono già state limate, ora le regioni le dovranno mettere in pratica”. E lo ha detto sottolineando, tuttavia, che l’ipotesi vaccini in vacanza “è più uno spot che una necessità, già siamo organizzati per i lavoratori non residenti o chi si sposta in altra regione per lungo tempo, poi c’è flessibilità sulla seconda dose per scaglionarla”.

L’obiettivo, al momento, è quello di continuare a far crescere il numero di dosi somministrate quotidianamente, anche se il tutto è subordinato al maggior afflusso di dosi che arriveranno a luglio.

Piemonte e Liguria avevano già stipulato un accordo relativo alla possibilità di vaccinazione durante le vacanze dei proprio cittadini. E a tal proposito il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha fatto sapere tramite Facebook che nella lettera inviata a tutte le Regioni il commissario Figliuolo “invita a garantire massima flessibilità alle attività vaccinali” e si rende disponibile “al riequilibro delle dosi da distribuire“.

Dall’altro lato Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, sulla sua pagina Facebook ha scritto: “poco fa è arrivata la lettera del generale Figliuolo che autorizza la somministrazione delle seconde dosi di vaccino nelle regioni dove si va in vacanza per un lungo periodo. La Liguria lo aveva chiesto per prima insieme al Piemonte, grazie all’accordo firmato con il Presidente Alberto Cirio, e già nelle prossime ore metteremo a punto gli ultimi aspetti tecnici. Pronti a partire!

Una buona nuova, quindi, che faciliterà notevolmente le vacanze dei nostri concittadine e che darà una grande mano anche alla campagna vaccinale contro il Covid-19.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccini possibili anche in vacanza: cosa sapere