Una vacanza etica nel futuro dei viaggi

L’associazione Ospitalità religiosa italiana ha selezionato 70 strutture ricettive no-profit in tutta la Penisola dove fare vacanze e anche del bene

Una passeggiata a due passi dalle Dolomiti bellunesi o in un bosco della Valle d’Aosta o ancora vicino al centro di Roma o ne cuore del Salento, soggiornando con la propria famiglia in un monastero o in una casa religiosa o in una struttura laica.

Non è una semplice vacanza, ma una vacanza etica, un modo per fare anche della carità verso chi ha sofferto a causa della pandemia di Coronavirus.

Con il turismo che sta pagando per gli effetti pesanti della carenza di turisti nasce questa iniziativa lanciata dall’Ospitalità religiosa italiana, con 5.000 posti-letto nelle “fabbriche del bene”, una proposta fatta apposta per Natale che raddoppia il valore di una meritata vacanza.

L’associazione Ospitalità religiosa italiana ha selezionato 70 strutture ricettive no-profit in tutta la Penisola i cui introiti alimentano direttamente una serie di attività benefiche caritatevoli, assistenziali, sociali, missionarie nel Terzo mondo e naturalistiche con il rispetto per la natura e gli animali.

Una riscoperta del valore etico di una vacanza, per il turista di domani che, dopo la pandemia, tornerà a viaggiare e che, oltre a trascorrere dei momenti relax, potrà anche fare del bene.

Le possibilità sono tante e adatte a ogni esigenza: dalle Alpi agli Appennini, dalla costa ligure a quella romagnola, dalla Sardegna al Salento, fino in Sicilia.

Sul portale ospitalitareligiosa.it è già possibile contattare, direttamente e senza intermediazione, i gestori delle strutture per avere informazioni sugli alloggi e sulle attività benefiche.

Non è la prima volta che l’associazione lancia un’iniziativa per far conoscere le proprie strutture e dove è possibile trascorrere delle vacanze low cost se non addirittura gratis in una delle decine di residenze religiose sparse in tutto il nostro territorio.

Anche la scorsa estate sono state messe a disposizione delle settimane gratuite nelle località di mare o in montagna, immersi nella natura, ma anche nelle città d’arte. E per l’inverno ci sono residenze in località di montagna in Piemonte (per esempio, a Bardonecchia), in Lombardia (a Ponte di Legno), in Trentino-Alto Adige (Canazei, Folgaria ecc.) e in altre regioni.

Casa-per-Ferie-SAN-FRANCESCO-Susa-TO

La Casa per ferie San Francesco a Susa (TO) @Ospitalità religiosa italiana

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Una vacanza etica nel futuro dei viaggi