Viaggio negli USA: l’importante cambiamento per il modulo ESTA

Cambiano le regole per la compilazione del modulo ESTA: tutto quel che c'è da sapere per non incorrere in brutte sorprese

Se stai pianificando un viaggio negli Stati Uniti, sappi che – ora – dovrai muoverti con un po’ di anticipo.

La novità è di qualche giorno fa: il Department of Homeland Security ha annunciato importanti cambiamenti nelle modalità di accesso dei turisti all’interno del Paese. Novità che riguardano l’ESTA (Electronic System for Travel Authorisation), il documento già oggi indispensabile per chiunque voglia trascorrere anche solo qualche giorno di vacanza negli USA.

Fino ad ora, sebbene fosse rischiesto di compilare il form online almeno 72 ore prima dell’ingresso nel Paese, l’ESTA veniva concesso pressoché immediamente, anche ai turisti che arrivavano in aeroporto senza averlo. Adesso, però, il procedimento è cambiato: bisogna farne richiesta con un anticipo di almeno 72 ore. «Le approvazioni in tempo reale non saranno più ammesse: se si arriva in aeroporto senza un ESTA approvato, non si verrà imbarcati sull’aereo diretto negli Stati Uniti», fanno sapere le autorità. Ricordando che un ESTA valido, in ogni modo, non garantisce l’accesso negli USA.

Chi intende entrare nel Paese, infatti, dovrà sottoporsi ad un controllo da parte di un ufficiale della Customs and Border Protection: è qui, che verrà presa la decisione definitiva in merito ad un ingresso concesso o negato. I viaggiatori che hanno scelto gli Stati Uniti come destinazione per le loro vacanze di Natale o per il Capodanno, inoltre, saranno sottoposti ad ancor più accurati controlli: secondo le stime, saranno oltre 41 milioni le persone che transiteranno dagli aeroporti e le stazioni degli USA in questo periodo.

Con l’ESTA approvato, il turista potrà stare negli Stati Uniti fino a 90 giorni, ma il documento in sé ha una validità di 2 anni, così da risultare particolarmente utile a chi ha in programma diversi viaggi sul territorio. La procedura, che non dura più di venti minuti, può essere eseguita completamente online in modo del tutto intuitivo. Ed è ora indispensabile effettuarla (e accertarsi che sia andata a buon fine), per non ritrovarsi una brutta sorpresa in aeroporto. E per non perdere così i soldi del proprio biglietto aereo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggio negli USA: l’importante cambiamento per il modulo E...