L’idea della compagnia aerea americana per combattere il jet lag

Il jet lag è la fastidiosa condizione che colpisce moltissimi viaggiatori, ma c'è un modo per contrastarla

Se siete soliti viaggiare conoscerete sicuramente la fastidiosa sensazione dovuta al jet lag: stanchezza, mal di testa, improvviso bisogno di concedervi un lungo sonno (a prescindere dal fatto che fuori il sole splenda ancora). Il nostro organismo perde infatti la cognizione del tempo, a causa del cambio di fuso orario che si verifica solitamente per viaggi particolarmente lunghi.

Quando scendiamo dall’aereo, vorremmo non dover perdere nemmeno un secondo della nostra vacanza (non più di quello che dobbiamo già trascorrere nel tentativo di recuperare le valigie!), ma il jet lag ci costringe spesso a riposare almeno qualche ora. Per fortuna, ci sono alcune strategie che possono aiutarci ad arrivare preparati all’atterraggio. Come quella adottata dalla United Airlines, che ha da poco annunciato la sua partnership con Timeshifter. Questa applicazione, ideata in collaborazione con il professor Lockley della Harvard Medical School, specializzato in disturbi del ritmo circadiano, si propone di sconfiggere i fastidiosi sintomi del jet lag.

La compagnia aerea americana ha rivelato di aver avviato un programma per aiutare i suoi passeggeri a monitorare il proprio sonno ed evitare così di arrivare a destinazione con troppa stanchezza in corpo. Il progetto della United Airlines completa un’ampia offerta di servizi volti a rendere unico e piacevole ogni aspetto del viaggio. Per questo tutti coloro che voleranno a bordo di uno dei suoi aerei avrà la possibilità di provare Timeshifter gratuitamente, mentre i frequent flyers che appartengono al programma MileagePlus riceveranno un abbonamento gratuito o scontato ai servizi offerti dall’applicazione.

Naturalmente, ciascun passeggero avrà un piano personalizzato sulla base delle sue particolari abitudini, della lunghezza del suo viaggio e della sua destinazione. Grazie all’app, sarà molto semplice tenere sotto controllo il sonno e adottare piccoli accorgimenti utili per affrontare al meglio il jet lag. Ad esempio, sarà l’applicazione a dirti se è il caso di fare un pisolino oppure di bere una bella tazza di caffè. E se non riesci ad adattarti al cambio di fuso orario, ti consiglierà quando prendere della melatonina per conciliare il sonno e ripristinare un corretto ritmo circadiano.

L’iniziativa della United Airlines non è certo l’unica volta a combattere il jet lag. Negli ultimi anni abbiamo visto ad esempio la progettazione di aerei che hanno adottato migliorie per ridurre i fastidiosi sintomi che ogni viaggiatore ben conosce.

jet lag

Ph. welcomia | 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’idea della compagnia aerea americana per combattere il jet&nbs...