Unesco, tre siti Patrimonio dell’Umanità dichiarati a rischio

Le mete da visitare prima che scompaiano

L’Unesco ha recentemente aggiunto alla già lunga lista dei siti in pericolo, e dunque a rischio scomparsa, tre Patrimoni dell’Umanità. I nuovi arrivati sono:

Machu Picchu, Perù
Lijiang, Cina
Mont Saint Michel, Francia

I luoghi aggiunti alla lista dei siti in pericolo sono a rischio a causa dell’usura ambientale a cui sono sottoposti, per l’enorme afflusso di turisti dovuto paradossalmente anche al loro stato di Patrimonio dell’Umanità Unesco.
La lista dei luoghi in pericolo Unesco comprende 48 destinazioni, tra cui Timbuktu in Mali, Everglades National Park in Usa, la barriera corallina in Belize.

Se da una parte i turisti dovrebbero affrettarsi a visitare queste mete, nell’eventualità che un giorno possano non esistere più, dall’altra dovranno essere consapevoli della loro fragilità e seguire scrupolosamente le regole consigliate dalle guide: ad esempio, seguire i sentieri tracciati, non arrampicarsi sui monumenti, non toccarli se non consentito.

Unesco, tre siti Patrimonio dell’Umanità dichiarati a risc...